Buon esordio della Nazionale maschile alla 32esima edizione dei Campionati Europei che ha iniziato il suo percorso con un netto 3-0 (25-18, 25-12, 25-15) contro la Bielorussia. I ragazzi di Ferdinando De Giorgi hanno giocato una buona pallavolo evidenziando da subito il divario tecnico presente tra loro e gli avversari; della squadra è piaciuta poi la concentrazione e la voglia di fare bene con continuità senza mai voler strafare. Di certo la Bielorussia non rappresentava un avversario insormontabile, ma era giusto iniziare nel migliore dei modi questo percorso che riserverà sicuramente delle difficoltà.

Per l’esordio nella rassegna continentale De Giorgi ha scelto Giannelli in palleggio, Pinali sulla sua diagonale, Galassi e Anzani i centrali, Michieletto e Lavia gli schiacciatori con Balaso libero. Bielorussia che ha risposto con Kurash in palleggio, Miskevich opposto, Pranko e Shkredau centrali, Davyskiba e Babkevich schiacciatori con Lazuka libero.

Nel primo set gli azzurri hanno dimostrato sin dalle battute iniziali una certa superiorità rispetto agli avversari con Giannelli in grado di servire bene e con regolarità i suoi attaccanti, ma il palleggiatore azzurro è apparso anche particolarmente ispirato a muro (4 nel parziale). La frazione giocata con ordine e calma si è conclusa sul 25-18 senza particolari problemi.

Secondo parziale che ha visto ancora una volta la nazionale tricolore partire bene riuscendo da subito ad accumulare un buon margine di vantaggio (11-2) gestito poi fino al 25-12 che ha decretato la fine di una frazione che ha messo in luce ancora un’Italia attenta e ordinata in grado mettere costantemente in difficoltà gli avversari a muro (8-0 nel complesso fino a questo momento).

Nel terzo, dopo l’ennesimo buon avvio, Giannelli e compagni si sono un po’ distratti e hanno permesso ai bielorussi – che nel frattempo avevano cambiato il palleggiatore – di rimanere vicini nel punteggio (11-8). Poi però con il passare dei minuti i ragazzi di De Giorgi hanno ripreso in mano la situazione (14-9) e con pazienza si sono aggiudicati set e match grazie al 25-15 conclusivo.