Più di 25 mila metri di dislivello, quasi tre volte il Monte Everest. È questa la cifra che traccia il contorno del Giro-E 2020, l’unico evento a tappe al mondo dedicato alle bici a pedalata assistita. Giunto alla sua terza edizione, dopo la numero zero del 2018, il Giro-E si svolgerà quest’anno dal 4 al 25 ottobre, sulle strade e nei giorni del Giro d’Italia. 20 le tappe, solo una in meno rispetto alla Corsa Rosa. 1500 i chilometri, che comprendono, per la prima volta, anche le frazioni a cronometro. Non sarà però un evento per duri e puri del pedale. Grazie alle e-road, le bici da corsa “elettriche”, o più correttamente a pedalata assistita, il Giro-E consente a tutti coloro che hanno dimestichezza con la bici e posseggono un minimo allenamento, di vivere le emozioni e i percorsi riservati ai ciclisti professionisti. Come quelli che si giocano il podio del Giro d’Italia.

Quest’anno saranno 7 i team che prenderanno parte al Giro-E, manifestazione riservata alle squadre.