Trovarsi soltanto in due in classe al via, contro un avversario che può vantare una maggiore cavalleria rispetto alla propria e con una vettura ancora tutta da scoprire, in seguito alle ultime evoluzioni apportate e non testate allo shakedown, poteva trasformarsi in un carico di pressione notevole, difficile da gestire, ma un Rally Città di Scorzè condotto con molto giudizio ha permesso a Flavio Miolo di raccogliere i primi, preziosi, punti sia per la Coppa Rally ACI Sport che per il Trofeo Rally ACI Vicenza.

Il classico appuntamento, di quarta zona, con la campagna del veneziano vedeva il portacolori di Racing 3 Team presentarsi al via con la consueta Ford Fiesta ST 150 RS Plus 2.0, reduce da un profondo restyling apportato dallo staff di Baldon Rally, rivelatosi più che produttivo.

“Siamo partiti senza poter svolgere lo shakedown” – racconta Miolo – “e questo ha giocato a nostro sfavore perchè la vettura era stata modificata parecchio dai ragazzi di Baldon Rally. L’impianto dell’idroguida completamente rifatto e l’assetto regolabile al posteriore erano due incognite per noi quindi abbiamo deciso di partire molto cauti, utilizzando le prime prove come se fossero il nostro effettivo shakedown. Non volevamo prenderci rischi perchè era troppo importante arrivare sino alla fine di questo Scorzè per ottenere i primi punti di questo 2021.”

Affiancato da Nicola Argenta il pilota di Veggiano nulla poteva fare contro il dominio di Busetti e della sua Renault Clio RS, mirando unicamente alla progressione personale durante la Domenica ed accontentandosi, forzatamente, della seconda posizione in classe RS20P.

“Il nostro unico rivale in classe” – aggiunge Miolo – “era al via con una Renault Clio RS, in pratica una ex N3 con almeno trentacinque, forse anche quaranta, cavalli più della nostra. Su una gara di questo tipo, con tante ripartenze ed allunghi interminabili era naturale che non potessimo pensare di stargli davanti. Siamo comunque stati contenti della nostra progressione, ad esempio sulla seconda Zero Branco abbiamo abbassato di ben venti secondi anche grazie al miglioramento delle condizioni meteo. Finalmente una gara bella e positiva, siamo contenti.”

Un programma, quello in chiave CRZ e per la serie vicentina, che dovrebbe vedere al via Miolo sia in quarta zona, in ballo tra Friuli e Dolomiti, che in terza, in fase di scelta tra San Martino di Castrozza e Due Valli, chiudendo poi l’annata, verso Novembre, con il Città di Schio.

“Grazie a tutti i partners che ci sostengono” – conclude Miolo – “ma ci auguriamo che altre realtà del nostro territorio possano unirsi e comprendere le opportunità che il rallysmo è in grado di offrire a livello di visibilità. Grazie a Baldon Rally, una spanna sopra agli altri team, ed a Nicola. Stiamo costruendo un feeling solido in abitacolo e questo ci farà soltanto migliorare. Grazie anche a me ed alle tante ore dedicate alla mia Fiesta. Le voglio un mondo di bene.”