Doveva essere soltanto un allenamento, un ritorno sull’eterna Peugeot 106 Rallye per mantenersi in forma, prima di tornare a crescere nel Campionato Italiano R1 e nella Suzuki Rally Cup, ma quanto dimostrato da Manuele Stella al Rally Città di Scorzè porta in dote una notevole dose di fiducia per i prossimi impegni stagionali.

Il pilota di Brentino Belluno, tornato alla guida della trazione anteriore transalpina assieme a Sara Refondini, prendeva le misure sulla prima “Noale” e chiudeva con il quinto parziale di N2.

“La Peugeot 106 è ben diversa dalla Suzuki Swift che uso nel trofeo” – racconta Stella – “ed ho dovuto ricordarmi come si guidava. Rispetto allo scorso anno, non solo a detta mia ma anche di altri, le speciali si sono sporcate molto di più ed ho affrontato i primi taglia come se fossi al volante della Swift. Dopo qualche jolly giocato ho drizzato le orecchie ed abbiamo migliorato.”

A “Fassinaro” Stella progrediva rapidamente, autore del secondo tempo in prova e risalito alla medesima posizione nella provvisoria di classe N2 mentre la “Zero Branco” veniva sospesa.

Al termine del primo giro le posizioni sembravano già congelate ed il portacolori di Best Racing Team, supportato sul piano tecnico da Baldon Rally, si consolidava alle spalle del capoclassifica Petozzi, un ritardo di 26”1 ma con già oltre mezzo minuto su chi inseguiva.

La fase centrale di gara viveva sulla costanza ed il pilota scaligero rinnovava, ad ogni tratto cronometrato, la propria seconda piazza e risaliva sino al quarto posto nel produzione.

Con la situazione ormai delineata Stella si prendeva il lusso di alzare leggermente il piede sull’ultima “Noale” e di staccare anche il miglior tempo, tra le N2, sulla conclusiva “Fassinaro”.

“Gara impegnativa lo Scorzè, lo è da sempre” – aggiunge Stella – “ed anche quest’anno si è fatto valere. Ritornare sulla Peugeot 106, con le difficoltà del caso arrivando dalla Suzuki, è stato comunque emozionante. Grazie al lavoro dei ragazzi di Baldon Rally è andato tutto perfettamente. Ottimo lavoro ed ottima assistenza. Siamo sempre più in sintonia. Onore a chi ha vinto perchè ha meritato mentre noi abbiamo sempre limato il distacco da chi ci precedeva ed è questo che ci rende più contenti. Chiudere con il secondo posto, mai in discussione, ed anche vicini al podio assoluto di gruppo N è il modo migliore per andare ora in vacanza.”

Un secondo posto di classe ed un quarto nella generale di gruppo N che permettono a Stella di guardare con fiducia al futuro rientro nel tricolore R1 e nel monomarca di casa Suzuki.

“Stando ai programmi” – conclude Stella – “dovevamo riprendere ad inizio Ottobre con la gara di casa, il Rally Due Valli a Verona, ma stiamo lavorando per cercare di essere presenti anche al 1000 Miglia, ad inizio Settembre. Grazie, di cuore, alla scuderia Best Racing Team ed ai nostri partners perchè senza di loro nulla sarebbe possibile. Speriamo di vederci nel bresciano.”