Non solo Italia che trotta nel fine settimana. Se sabato infatti va in scena ad Aversa il Gaetano Stabile, classica decaduta di Gruppo III riservata ai 3 anni con Vale Capar nella veste di probabile favorita, l’attenzione generale è rivolta alla Svezia.
A Solvalla, l’ippodromo di Stoccolma, si scaldano i cronometri in vista dell’edizione 2017 dell’Elitlopp, insieme al Gran Prix d’Amérique la corsa più importante del Vecchio Continente. Una due giorni ad alta velocità col tradizionale prologo nel giorno della vigilia affidato ai fari puntati sulle tre batterie della Sweden Cup, nella quale scenderanno in pista fra gli altri anche gli indigeni Ringostarr Treb, Trendy Ok e Turno di Azzurra. E Gabriele Gelormini, driver italiano di stanza in Francia, è probabilmente il favorito assoluto in sulky a Buzz Mearas, portacolori di quel Pierre Pilarski che è anche il proprietario di Bold Eagle.
Già, Bold Eagle. Il cavallo numero 1 al mondo accetta la trasferta per quello che va considerato il più bel match teorico degli anni ’10, quello con lo yankee di Scandinavia Nuncio, il vincitore dello scorso anno. Un Elitlopp quindi ad alto impatto mediatico. Peccato solo che l’allievo di Stefan “Tarzan” Melander non sia sembrato al top nelle ultime uscite, il che ha spostato in maniera netta anche l’ago della bilancia del betting dalla parte del transalpino. In un ideale ante-post a vincere la sua quota è attorno alla pari, in costante discesa rispetto all’apertura sui mercati continentali e punto di riferimento evidente anche in quelle di BetFlag.
L’Italia è presente a questo Elitlopp grazie a Twister Bi, un 5 anni al top della condizione che Jerry Riordan allena per i colori della famiglia Villani. Il compito è ovviamente dei più proibitivi, però esserci in giornate di festa sportiva come queste è già una vittoria.

Articolo precedenteIl Gm Europa Ovini organizza una pedalata di beneficenza insieme alla Massimo Oddo onlus
Prossimo articoloPentathlon, World cup 2017, Drzonkow, tre azzurri centrano la finale