Maida Micheloni, MKF Bollate (Davide Carabelli)

Parte la post-season del Softball e comincia con una serie particolarmente interessante e di difficile pronostico. La prima sfida in programma, infatti è quella tra MKF Bollate e Pianoro Softball. Si giocherà venerdì 10 settembre, a partire dalla 18, sul diamante di Ospiate di Bollate (eventuale gara 3 in programma sabato pomeriggio alle 14.30) e sarà un confronto bollente, per avere accesso alla prima semifinale scudetto. Bollate, che a lungo ha cullato l’idea di provare a vincere il girone A, sembra avere qualcosa in più rispetto alle bolognesi, soprattutto se si guarda alle statistiche della pedana di lancio. Le migliori due lanciatrici della stagione, infatti, sono Greta Cecchetti e Caylan Arnold, che potrebbero essere le partenti annunciate. Di sicuro la sfida straniera tra Arnold e Cassidy Knudsen non può risultare scontata e darà certamente delle emozioni, ma poi è necessario pensare che la pedana del Bollate sia leggermente più profonda rispetto a quella della formazione allenata da Calixto Soca Miyar. Le partite saranno tutte trasmesse in diretta da fibstv.com e, nel caso di gara 1 e eventuale gara 3, anche su MS Sport e MS Channel.

 

L’altro quarto di finale andrà in scena sabato sera, a partire dalle 17, e sarà quello tra Poderi Dal Nespoli Forlì e la Rheavendors Caronno. Qui i numeri e le statistiche dicono che il leggero favore del pronostico è sulle spalle delle romagnole che, però, come in tutto il periodo di campionato giocato dopo la lunga sosta per Europei e Olimpiadi, non potranno contare sul capitano Piancastelli. Attenzione comunque alla capacità di lottare su ogni lancio, su ogni palla del Caronno, squadra che mette in campo tutto lo spirito del proprio manager Argenis Blanco, sempre volitiva e capace di sorprendere in ogni situazione. La sfida della pedana italiana, Salis contro Cacciamani (che è leader della classifica delle vittorie 10-1) è chiaramente sbilanciata verso Forlì, mentre quella delle straniere sarà certamente più equilibrata.

 

Il week-end prosegue anche con le prima due partite tra Lacomes New Bollate e Caserta, per evitare la retrocessione. Un confronto questo che si concluderà il prossimo week-end, essendo la sfida al meglio delle 3 vittorie su 5. Difficile pensare che il New Bollate, che in regular season ha concluso con record negativo di 0 vittorie e 20 sconfitte, possa avere delle chance per ribaltare un pronostico favorevole alla formazione campana. Non fosse altro perché Caserta può contare sulla lanciatrice della nazionale Alexia Lacatena (che per larghi tratti della stagione è stata leader negli strike-out) che potrebbe essere decisiva nelle partite importanti, ma attenzione al fatto che Caserta, nelle ultime giornate, ha avuto qualche problema logistico nell’imbastire, dal punto di vista semplicemente numerico, un line-up competitivo, ecco che quindi tutto si riapre.