Un’edizione straordinaria quella della WinteRace 2019 che, oltre alle Dolomiti e a sei famosi passi, attraverserà la Carinzia con una tappa molto significativa a Gmünd, piccolo centro delle Alpi austriache che ospita un museo Porsche dove, nel 1948, Ferdinand Porsche immaginò e costruì le sue prime automobili.

Un’occasione imperdibile per Porsche Italia, che partecipa alla competizione con due vetture classic di prestigio: la 911 2,7 RS del 1973 affidata al suo Direttore Generale Pietro lnnocenti insieme ad Ornella Pietropaolo, esperta navigatrice, e la 356 Speedster, portata in gara da David Giudici, Direttore di Ruoteclassiche.

Oltre alla filiale italiana della Casa di Zuffenhausen, a rappresentare il marchio all’evento cortinese anche cinque equipaggi della neonata Scuderia Porsche Classic Milano Est a bordo di due 912 e poi 914, 944 S2 Cabriolet e 911 2.4 S Coupé.
La nascita della Scuderia è la naturale evoluzione di un impegno che il Centro Porsche Milano Est, sponsor dell’evento, esprime dal 2015, anno in cui è stato nominato Partner Classic. Oltre a sviluppare l’assistenza a 360 gradi sulle auto d’epoca, la concessionaria di Milano Est promuove corsi di teoria e prove pratiche su strada con pressostati e misurazione dei tempi, per favorire la partecipazione alle gare di regolarità dei proprietari di oldtimer Porsche.

A completare la presenza della Casa, il Centro Porsche Padova che, oltre ad essere main sponsor della WinteRace, darà l’opportunità a chi lo desidera di effettuare dei test drive con le nuove Cayenne, Macan e 718 Cayman.