Cesarini
Una giornata storica per l'Italia

Dopo il ranking round di scherma al Deodoro Olympic Park di Rio de Janeiro, sede dei prossimi Giochi olimpici estivi, si è svolta la giornata conclusiva della finale della seconda prova di Coppa del Mondo 2016.

Una giornata storica per l’Italia con l’azzura Claudia Cesarini capace di vincere l’oro in una tappa di Coppa del Mondo a distanza di 10 anni dall’ultimo sigillo azzurro targato da un’altra atleta delle Fiamme Azzurre, Claudia Corsini. Per la pentatleta romana si tratta della prima medaglia internazionale della carriera. Un risultato, inoltre, che le consente di guadagnare diverse posizioni nel ranking olimpico dal quale saranno assegnate 8 carte per i Giochi di Rio de Janeiro.

“Ho fatto la gara perfetta – ha detto a fine gara l’azzurra -, rimanendo sempre in testa fin dalla prima giornata. Nel combined, nonostante il diluvio, sapevo che potevo fare il colpo perché ero in grande forma. Dopo la prima serie di tiro ho capito che tutto funzionava alla perfezione e ho spinto al limite mettendomi alle spalle tutte le avversarie”.

Claudia Cesarini
Claudia Cesarini nel corso della prova di scherma

Cesarini, dunque, ha vinto l’oro con 1346 punti; il podio è stato completato dalla tedesca Lena Schoneborn, argento con 1323 punti, e dalla russa Donata Rimsaite, bronzo con 1315 punti. L’altra azzurra in gara, Camilla Lontano, ha chiuso al 34° posto con 867 punti.

La finale maschile vede in gara 3 azzurri: Riccardo De Luca (2° dopo la prima giornata di gara), Pier Paolo Petroni (26°) e Auro Franceschini (29°).
Cronaca della gara

Le azzurre. Claudia Cesarini ha inziato la gara forte del primo posto conquistato ieri nel ranking round di scherma. La romana è scesa in terza posizione dopo il nuoto (2:21.93) e si è confermata al 3° posto anche dopo la prova di equitazione, chiusa con 293 punti. Nell’ultima prova, il combined, l’azzurra si è portata in testa dopo la prima serie di tiro, è uscita terza dalla linea di tiro dopo il secondo turno, seconda dopo la terza e poi non ce ne è stato più per nessuno, con l’ultimo giro in solitaria e la chiusura in 12:38.95.

Claudia Cesarini
Claudia Cesarini ha vinto l’oro con 1346 punti

Per Camilla Lontano la gara si era compromessa nella prima giornata, quando aveva chiuso al 35° posto il ranking round di scherma. Dopo la prova di nuoto, chiusa in 2:14.68, la livornese ha rimontato tre posizioni, ma nell’equitazione è stata eliminata precipitando in ultima posizione. Nel combined l’azzurra non ha forzato il passo chiudendo in 14:49.48.

Il podio. La francese Clouvel, insieme all’azzurra Cesarini, alla tedesca Schoneborn e alla russa Rimsaite, sono state le mattatrici della prima parte di gara, ossia del ranking round di scherma. Nella seconda giornata, dopo il nuoto è rimasta in testa la francese Clouvel, che ha preso il largo grazie alla seconda migliore performance, al secondo posto si è inserita la brasiliana Marques e al terzo la coppia formata dall’azzurra Cesarini e dalla russa Gubaydullina, vincitrice del nuoto. Praticamente attaccate alla coppia in terza posizione c’erano Schoneborn e le due cinesi Liang e Chen. Al termine del ranking round di scherma, la classifica non cambia, ma Cesarini conquista due punti e rimane da sola in terza posizione. Dopo l’equitazione la classifica ha subito diversi cambiamenti. La padrona di casa Marques è salita in testa, al secondo posto è salita la cinese Chen e al terzo si è confermata l’azzurra Cesarini. La francese Clouvel, fino ad allora leader indiscussa della classifica, è scesa in quinta posizione vedendosi scavalcare anche dalla coreana Kim. L’ultima prova, il combined, ha visto protagonista l’azzurra Cesarini che ha superato subito la brasiliana Marques, poi al terzo giro ha staccato anche la cinese Chen ed è volata da sola verso il successo. Dietro di lei due atlete di rimonta: la tedesca Schoneborn e la russa Rimsaite.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here