Torna al successo la Roma Vis Nova. E lo fa nell’impianto di casa, a Monterotondo, ai danni de La Studio Senese Cesport battuta per 11-6. Una partita che i leoni hanno portato a proprio favore fin dai primi minuti e condotto dall’inizio alla fine, si attendeva un riscatto dopo la prestazione scialba a Latina, la risposta è arrivata. Tre punti che alimentano la classifica e anche un gioco migliorato rispetto le settimane precedenti, un successo che viene suffragato dalla prestazione. Dopo una partenza lanciata nel primo e una gestione oculata nel secondo è arrivato nel terzo tempo un piccolo passaggio a vuoto, un nervosismo che non si è spiegato. Poi nel quarto la ripresa.

Inizia nella miglior maniera la Roma Vis Nova che mette il turbo fin dai primi minuti, andando a segno a raffica con uno scatenato Emanuele Ferraro autore di una tripletta, la Cesport prova a replicare, ma la difesa romana è ben attenta a chiudere gli spazi, poi ci pensano Parisi e Murro a piazzare il parziale di 5-1. Nella seconda frazione la Roma Vis Nova amministra il vantaggio, fa girare palla e va ancora a segno con Maras e Iocchi Gratta, i romani in difesa continuano a non concedere nulla, una partita che fa vedere i progressi nell’intesa del gioco e dei meccanismi, una Roma che gioca da tutte le parti, ruotando gli effettivi. Nella terza frazione si ferma la Roma Vis Nova nel gioco, la Cesport non sta a guardare e piazza un parziale di 3-1 tornando a -3 dai romani con un po’ di nervosismo. Dopo un’empasse nella frazione precedente esce la Roma Vis Nova nel quarto e riporta il punteggio sul + 5.

Le parole del tecnico Alessandro Calcaterra al termine della partita. “Una vittoria bella e convincente, uno perché c’è stata una bella reazione dopo la gara a Latina e poi perché ci permetterà di passare bene le vacanze natalizie. Mi è piaciuto molto l’approccio rispetto alle ultime uscite, siamo andati avanti 5-1, poi ci siamo innervositi, non so per quale motivo, forse per qualche contatto di troppo. Nel quarto ci siamo calmati e abbiamo ripreso a giocare. Bisognava fare punti in casa, a vedere i risultati il trend è quello dello scorso anno, dove proprio tra le mura amiche abbiamo un passo in più. Dobbiamo cercare di eliminare questo difetto e riuscire a esprimerci anche in trasferta. Sono molto fiducioso, faccio auguri a tutti”.