Steve Camilleri ha messo la propria firma sul derby grazie alla cinquina messa a segno, proprio lui ha fatto pendere l’ago della bilancia a favore dei giallorossi che hanno vinto per 9-8 e mantenuto la testa della classifica. Un peccato davvero per i leoni che non hanno affatto demeritato, anzi hanno disputato un grande match, ma sono stati fortemente penalizzati da alcune decisioni arbitrali (Savarese e Chimenti i due fischietti). “Nel primo tempo una rete non data a Vittorioso, poi il gol di Enrico Calcaterra da non convalidare perchè era all’interno dei 5 metri per non parlare della doppia espulsione comminata a 24” dalla fine a Bitadze, letteralmente affossato dall’avversario. Davvero così non si può andare avanti. Siamo stati superiori alla Roma Nuoto. Siamo stanchi di vedere i sacrifici economici e tecnici delle società vanificati dalla supponenza di una classe arbitrale e da una Federazione che fa molto poco per cambiare le cose”, tuona il DS Marco Ferraro. Gli fa eco il tecnico Alessandro Calcaterra. “Sono molto arrabbiato. I ragazzi sono stati bravissimi, hanno giocato una grande partita, non si può fischiare in questa maniera, si vanifica il lavoro di tutti. Abbiamo tenuto testa a una grande squadra, che merita il primo posto, ma ancora una volta non raccogliamo quanto di buono prodotto, spero nella prossima partita”. É stato un testa a testa per tutta la partita con la Roma Nuoto che nel secondo ha messo la testa avanti grazie al 2-1 di parziale. Poi nel quarto il massimo vantaggio per 8-6 dei giallorossi con la Roma Vis Nova che ha provato a rientrare in partita, ma ha pagato qualche uomo in più non sfruttato. In classifica i leoni mantengono il sesto posto e la prossima settimana altro derby con la Roma 2007 Arvalia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here