Si avvicina il tempo delle medaglie per il Mondiale di Mountain Bike in Val di Sole (25-29 Agosto). Martedì 24 a Daolasa di Commezzadura sono proseguite le sessioni di prove libere per gli atleti del Cross Country, e si è svolto il round di qualificazione in vista delle finali del primo storico Campionato del Mondo di Cross Country Short Track, che giovedì pomeriggio assegnerà le maglie iridate.

 

Ad assegnare i primi titoli di #ValdiSole2021 sarà però, come da tradizione, il Team Relay, la staffetta a squadre in programma domani, mercoledì, dalle 12.30: la classica gara a squadre di apertura coinvolgerà sei atleti per nazionale, un uomo e una donna per ciascuna delle categorie agonistiche – Elite, Under 23 e Juniores. L’ordine dei frazionisti è invece a completa discrezione dei Commissari Tecnici.

 

Fra le Nazionali che puntano forte sul Team Relay c’è l’Italia, che reduce dall’oro dei Campionati Europei di Novi Sad si inserisce nella sfida fra le favorite Francia e Svizzera.

Soltanto una novità per il CT Mirko Celestino rispetto al sestetto che ha conquistato il titolo continentale in Serbia: lo Junior Matteo Betteo sostituisce Filippo Agostinacchio. Confermati gli altri staffettisti: gli uomini Luca Braidot (Elite) e Juri Zanotti (U23) e le donne Martina Berta (Elite), Marika Tovo (U23) e Sara Cortinovis (Junior).
“La squadra è molto solida, dopo il successo agli Europei puntiamo almeno ad un piazzamento sul podio anche in Val di Sole” – spiega un ambizioso Celestino. – “Francia e Svizzera sono due selezioni molto forti ed esperte, ma nella lotta per il podio possono inserirsi anche Danimarca e Austria.”

 

Quel che è certo è che la Val di Sole si prepara ad accendere la passione degli appassionati sin dalla giornata inaugurale della settimana iridata. L’ingresso al Team Relay è gratuito fino ad esaurimento posti, mentre l’accesso è a pagamento per le giornate di sabato 28 agosto (competizioni di Cross Country) e domenica 29 agosto (competizioni di Downhill). Gli spettatori provenienti dai Paesi UE potranno accedere all’evento solo se titolari di Green Pass, mentre gli spettatori provenienti da Paesi Extra UE dovranno presentare una certificazione vaccinale riconosciuta o in alternativa il risultato di negatività di un Covid Test effettuato non prima delle 48 ore.