he Filippo Agostinacchio sia un ragazzo ambizioso e consapevole del proprio valore lo si intuisce da un tono di voce deciso, che suggerisce sicurezza e maturità a dispetto dei 18 anni d’età. Il valdostano, leader della classifica Junior Uomini di Internazionali d’Italia Series, punta ora deciso alla gara di casa, La Thuile MTB Race, quinta e ultima tappa del circuito, in programma sabato 26 giugno.

 

Lo sguardo del portacolori del Team SCOTT-Libarna è già proiettato in avanti verso un’estate fatta di grandi appuntamenti e occasioni di confronto coi migliori interpreti del Cross Country a livello mondiale. La prima sarà proprio a La Thuile, appuntamento UCI Junior Series, la Coppa del Mondo di categoria, sulla strada che conduce ai Campionati Europei di Novi Sad (Serbia) e ai Campionati del Mondo in Val di Sole.

“Prima di tutto, penso a Internazionali d’Italia Series e subito dopo sarà il turno dei Campionati Italiani. Poi cercherò di staccare per riprendere la preparazione in vista di Europei e Mondiali. Più che un sogno o un obiettivo, una medaglia iridata in Val di Sole è una promessa che ho fatto a me stesso. Voglio provarci”, ammette Agostinacchio.

 

Il promettente azzurro si sta allenando in Valle d’Aosta, anche per abituarsi alle condizioni ambientali che ritroverà nel prossimo weekend. “Sto bene, sono riuscito a fare un bel blocco di lavoro in vista di questa ultima tappa di Internazionali d’Italia Series e le sensazioni in allenamento sono molto buone”, ha detto Agostinacchio. – “A La Thuile interpreterò la gara all’attacco, come sempre. Il vantaggio è buono (13 punti su Siffredi) ma non del tutto rassicurante: cercherò di non pensarci e di dare il massimo. Questa gara, inoltre, è appuntamento UCI JR Series, pertanto rappresenterà un riferimento in vista di Europei e Mondiali”.

 

Due anni fa, nel 2019, Agostinacchio vinse a La Thuile nella categoria Allievi, “ma allora l’organizzazione decise di non far affrontare agli Allievi il tratto più selettivo del circuito, che però avevo comunque provato nella sua versione completa. La più grande difficoltà sono le discese tecniche, che arrivano sempre dopo sforzi brutali in salita. È necessario conservare una certa lucidità per non sbagliare”.

 

Agostinacchio si presenta al via di La Thuile MTB Race con 101 punti in cassaforte, 13 in più del compagno di squadra e Campione Italiano Matteo Siffredi e 20 in più di Matteo Betteo (Racing Team Rive Rosse). “Matteo ed io siamo compagni di squadra ma allo stesso tempo ci giochiamo la maglia. Sarà una sfida in famiglia, ma sempre nel rispetto l’uno dell’altro”.

 

Il programma di Valle di Casies-Südtirol Trophy scatta martedì 1 giugno con il Campionato Italiano di E-Bike alle 16. Mercoledì 2 giugno sono invece in programma le gare di Internazionali d’Italia Series: Junior Uomini alle 10, Open Donne alle 12, Junior Donne alle 12.02 e Open Uomini alle 14.