Abbiamo perso il conto di quanto l’inesauribile Adriano Stabile, penna elegante, abbia scritto in nome della Roma, squadra che segue da sempre per passione e… per professione. Stabile si cimenta stavolta nell’impresa-record di raccogliere testimonianze di cento uomini con il cuore bicolore, giallo e rosso. Pardon, centouno…

Come raccontare l’amore per la Roma? Ci hanno provato in cento (+1) tifosi che hanno voluto condividere esperienze, aneddoti, ricordi e speranze in altrettante interviste inedite.
Cento (+1) racconti per dire che molti altri sono possibili e che lo saranno nelle prossime edizioni del libro edito da Typimedia in partnership con l’A.S. Roma, in questi giorni in tutti gli A.S. Roma Store, nelle librerie e nelle edicole della Capitale. 290 pagine di interviste e bellissime fotografie, intervallati da contenuti storici, aneddotici e da chicche assolutamente originali come il glossario dei romanisti, i luoghi giallorossi in città e i gol memorabili disegnati da Paolo Samarelli.

100 (+1) personaggi mettono a nudo la propria fede attraverso racconti inediti, personali e anche divertenti: le pazzie fatte per seguire la squadra del cuore e i suoi campioni, i momenti esaltanti, le vittorie, le corse allo stadio, i gol indimenticabili, ma anche le serate buie, le sconfitte brucianti e le cadute da cui tutti si sono sempre rialzati.
L’orgoglio e il senso di appartenenza fanno da sfondo a questo libro, che racconta anche il saldo legame tra la squadra giallorossa e la città, attraverso il tifo nei quartieri, che assume sfumature diverse nella vastità del territorio della Capitale. C’è poi l’eterna rivalità con i laziali che diventa il sale dei derby, fatto di sfottò e prese in giro, sempre con lo spirito giocoso romanesco.
Il volume CommunityBook racconta tanti modi di vivere l’amore per la Roma: c’è Antonio Bongi, leggendario fondatore del Cucs, Adriano Verdolini, custode della storia giallorossa, Francesco De Santis, collezionista incallito di magliette da gioco, e Fabrizio Rossi, calciatore professionista mancato ma orgoglioso di aver indossato la casacca della sua squadra preferita per quattro anni nelle giovanili.

Nel libro trovano spazio anche personaggi che sostengono la Roma da lontano come Balazs “Biagio” Miseje, volato tante volte da Budapest solo per vedere i giallorossi all’Olimpico, Juha Ahtinen, fedele supporter della Finlandia, e Ambra Fraschetti, che vive a Foligno e si è battezzata per un fioretto fatto prima dello scudetto del 2001.
Tra i tifosi noti nel libro ci sono, tra gli altri, Enrico Vanzina, Simona Marchini, Giampaolo Minnucci, Frans Timmermans, Giancarlo Fisichella, Giovanni Malagò e Claudia Gerini.
Il personaggio +1, quello speciale, è Lorenzo Pellegrini.