Il Circolo Canottieri Roma-Cicli Rossi, prima squadra ciclistica nella lunga tradizione dei Circoli sportivi storici della Capitale, si appresta a varare un nuovo e ancora più ambizioso corso. Diventato in appena due stagioni un punto di riferimento per il ciclismo amatoriale nella regione, il team coordinato dal commissario al settore Andrea Petricca e guidato dal presidente Marco Rossi sta per presentarsi in una nuova veste. Il progetto sarà illustrato sabato 27 novembre, nella sede del Circolo di Lungotevere Flaminio 39, a partire dalle 19. L’evento sarà poi seguito da una cena a cui prenderanno parte i tanti protagonisti che dalla prossima primavera torneranno sulle strade sulle bici del confermatissimo sponsor tecnico Bianchi.

La squadra ha anzitutto abbracciato con entusiasmo lo spirito green del Canottieri Roma. Dopo le borracce in alluminio riciclato lanciate dal settore Canottaggio, l’istallazione del Sea Bin al galleggiante per la raccolta delle microplastiche sul Tevere, le collaborazioni con Retake Roma volte alla salvaguardia del prezioso ecosistema del fiume, Il C.C. Roma-Cicli Rossi non vuole infatti essere da meno, testimoniando anch’esso la bontà della causa per una pratica sportiva verde e consapevole.

Nei giorni scorsi, il team ha inoltre accolto un nome di primissimo piano del ciclismo azzurro. Il Circolo Canottieri Roma è infatti orgoglioso di annunciare l’ingresso nella compagine di Giovanni Visconti in qualità di socio-atleta. Nato a Torino ma cresciuto a Palermo, trentasette anni, caratteristiche da scalatore, tre volte campione italiano e per tre volte primo nella classifica dell’UCI Europe Tour, Visconti vanta un curriculum impressionante che parla della partecipazione a dodici Giri d’Italia, quello del 2015 chiuso vincendo la classifica dei Gran Premi della Montagna, quello del 2013 con il Trofeo Bonacossa per la più bella impresa in gara; un Tour de France; e due Vuelta. Con la maglia azzurra sulle spalle ha poi disputato sette Mondiali, nove se si considerano le due esperienze da Under 23. Tra le grandi classiche, ha preso parte a ben tredici Milano-Sanremo e otto Liegi-Bastogne-Liegi. È attualmente tesserato tra i professionisti per la Bardiani-CFS-Faizanè. L’investitura ufficiale da socio-atleta avverrà proprio sabato sera. Assieme a lui entrerà Rossano Mauti, scalatore e già punta di diamante della squadra che nel 2021 è stato protagonista in prestigiose gran fondo come quella, vinta, dei 3 Santuari e quella a margine del Giro di Lombardia, conclusa al terzo posto.

Altro nome assai noto tra gli appassionati è Paolo Alberati, che è entrato nello staff giallorosso in veste di preparatore proprio di Rossano Mauti. Allenatore dello stesso Visconti, in carriera Alberati è stato anche scopritore del fenomeno colombiano Egan Bernal, vincitore al Tour 2019 e al Giro 2021. Con questa figura prestigiosa al suo fianco, e utilizzando una nuovissima Bianchi da 6,8 kg, Mauti cercherà di centrare una tra le tre gran fondo più ambite dai ciclisti amatoriali: le dolomitiche Maratona dles Dolomites e Sportful e la romagnola Nove Colli.