La squadra azzurra impegnata nell’Austria Trophy ha letteralmente occupato il podio della gara di Double Trap. In realtà di occupazione si poteva già parlare alla fine selle qualifiche con tutti e cinque gli azzurri qualificati per la finale insieme allo slovacco Hubert Andrej Oleinik. Alla fine del round decisivo sul gradino più alto del podio si è accomodato Andrea Vescovi, umbro di Città di Castello (PG) e portacolori delle Fiamme Oro, che si è messo al collo l’oro con lo score di 68/80 ai danni del compagno di squadra Alessandro Chianese (Marina Militare) di Casandrino (NA), argento con 60/80. Con loro sul podio è salito anche Antonino Barillà (Marina Militare) di Villa San Giuseppe (RC), bronzo con lo score di 50/60. Quarto lo slovacco, mentre in quinta piazza ha chiuso Ferdinando Rossi (Marina Militare) di Montefalco (PG) con 31/40 e in sesta con 21/30 Ignazio Maria Tronca (Fiamme Oro) di Milano, migliore in qualifica con 135/150.

Soddisfatto del risultato concretizzato dai suoi allo Shootingpark Austria Leobersdorf il CT azzurro Mirco Cenci “Un Vescovi scatenato. In quattro gare internazionali ha conquistato tre vittorie e un secondo posto. In realtà un plauso va a tutti i miei ragazzi del Double  per la serietà e la dedizione dimostrata che onora lo sport e la nostra Federazione. Solo una stolta decisione sta distruggendo il loro futuro. Ma, chissà! Dicono che i miracoli esistono. Spero se ne possa riparlare dopo le elezioni della Federazione Internazionale del prossimo mese di dicembre”.