Home Archivio OlimpoPress Campionato Italiano Velocità, top 5 per l’Angel Nieto Team MTR e Raffaele...

Campionato Italiano Velocità, top 5 per l’Angel Nieto Team MTR e Raffaele Fusco

38

Si è concluso positivamente il quarto round del Campionato Italiano Velocità Moto3 per l’Angel Nieto Team MTR e Raffaele Fusco che, a Misano, conquistano la prima top5 della stagione. Un risultato tanto bramato quanto combattuto che regala alla squadra e al pilota morale e fiducia, capovolgendo un weekend di gara fino a quel momento sottotono e ostile.

Qualificatosi 19esimo in griglia di partenza nella giornata di sabato, il Talento Azzurro FMI in gara1 si migliora di un paio di posizioni, fino a raggiungere la 16 piazza, senza però raggiungere la zona punti. Tutt’altra storia gara2. L’alfiere KTM Moto3 su pista wet riacquista feeling e forza diventando protagonista di una gara in rimonta. Scattato bene al semaforo verde, Fusco cambia ritmo e si avvicina ai primi della classe portandosi fino al 5 posto. Posto che gli consente di agguantare la 13esima posizione in classifica generale a 16 lunghezze dalla top10 del campionato.

Raffaele Fusco: “Misano è da sempre una pista che mi piace molto e sono contento di aver potuto regalare una top5 alla squadra. Siamo stati in difficoltà l’intero weekend ma ad ogni turno abbiamo provato a migliorarci e a dare il massimo. Fortunatamente domenica le condizioni della pista mi hanno fatto acquistare un grande feeling con la moto e sono riuscito a guidare come volevo. Sto ancora lavorando sul mio stile di guida per avvicinarmi alla KTM ma piano piano stiamo arrivando. Sono sicuro che al Mugello andrà meglio.”

Michele Conti: “Questo è il primo buon risultato della stagione. Non è stata una gara facile per le condizioni della pista mezza bagnata e mezza asciutta. Raffaele ha fatto buon giro veloce come ritmo ed è stato bravo ad interpretare la pista e ad adattarsi alle condizioni, soprattutto quando poi ha ricominciato a piovere. Sicuramente abbiamo ancora bisogno lavorare e non siamo a posto, ma questo è un ottimo punto di partenza e siamo sicuri che al Mugello riusciremo a ripeterci e perché no a migliorarci.”