Fidal
Fidal

Nella sessione mattutina della seconda giornata l’Italia presenta alcuni dei suoi elementi più attesi agli Europei Allievi di Tbilisi: arriva anche una migliore prestazione nazionale di categoria per merito di Mattia Di Panfilo nelle batterie dei 110hs, 13.43 (+1.8). Il romano, seguito in tribuna dal tecnico Maura Cosso, non ha neanche bisogno di spingere fino in fondo per battere di 1/100 il precedente record di Lorenzo Perini (13.44, oro all’Eyof di Trabzon nel 2011) e riprendersi così la leadership stagionale continentale in vista delle semifinali del pomeriggio. Miglior misura delle qualificazioni anche per Sydney Giampietro, che piazza 17.38 al primo lancio eliminatorio. In linea con le sue ambizioni il tranquillo 13.52 (+0.7) di Desola Oki nel primo turno dei 100hs, anche se qui il campo delle pretendenti al titolo è piuttosto folto. Passano agevolmente il taglio delle batterie degli 800 gli azzurri Simone Barontini e Andrea Romani, che continuano a capeggiare la lista europea dell’anno e domani sono attesi dalle semifinali. Grande progresso per Marta Morara nelle qualificazioni dell’alto: la ragazza di Imola si migliora di quattro centimetri in due riprese (1.75 e 1.78, partendo da 1.74) e centra così la misura richiesta per l’ammissione alla finale di domenica.