Agli Europei di cross è sempre salita sul podio nelle tre edizioni disputate: due volte regina tra le juniores a Tilburg e Lisbona, e già argento a squadre (nel 2017) quando era ancora allieva. Segnale di quanto sia legata e di quanta concentrazione dedichi alla corsa campestre. Dalla Spagna, dal Cross Internazionale di Atapuerca, prende il via la nuova campagna d’Europa di Nadia Battocletti, a quattro settimane dalla rassegna continentale di Dublino in calendario per il 12 dicembre. Nella mattinata di domenica 14 novembre la ventunenne trentina, protagonista di una stagione eccezionale in pista, torna sul terreno che adora e sfida le big del cross mondiale in uno degli appuntamenti classici della specialità, tappa Gold del World Cross Country Tour, il maggiore circuito internazionale. “Ricordo l’esperienza di due anni fa quando sono arrivata quattordicesima al debutto – le sue parole – era freddissimo, un percorso tecnico con tanto falsopiano, collinette, curve, tronchi. Ma anche stavolta sarà certamente una prova importante per misurarmi con le più forti, in particolare con le atlete africane, ma anche con tante atlete spagnole di buon livello”.

Un miglioramento dopo l’altro, alle Olimpiadi di Tokyo ha mostrato una maturità fuori dal comune, pur nella sua giovane età: un settimo posto che è garanzia di futuro e la certezza di essere già tra le principali specialiste d’Europa nei 5000. Il record italiano sfiorato (14:46.29), l’oro europeo U23, il trionfo agli Europei a squadre: “Dopo una stagione così non si può che continuare a sognare – aggiunge l’atleta delle Fiamme Azzurre, allenata dal papà Giuliano – al momento sono al 70-80% della forma, non stiamo lavorando a pieno carico. Caricheremo invece per due settimane, dopo la tappa di Siviglia (il Cross de Italica, ndr) al quale parteciperò domenica 21 novembre”. Allenamenti che la campionessa italiana della campestre continuerà ad alternare con gli impegni universitari in ingegneria e architettura edile a Trento.

Ottomila metri la distanza da coprire, partenza alle 12.40 per la prova femminile di cui si conosceranno le interpreti nei prossimi giorni. Al maschile, già annunciata la presenza del vincitore della scorsa edizione Ouassim Oumaiz e degli altri spagnoli Carlos Mayo, Antonio Abadía e Fernando Carro.