ArcoRio
ArcoRio

È scattata ad Antalya (Turchia), la terza tappa della Coppa del Mondo di tiro con l’arco, in cui oltre alle medaglie della World Cup, si assegneranno gli ultimi posti per l’Olimpiade.

Ieri le prime 72 frecce hanno decretato la ranking round dell’arco olimpico maschile, oggi pomeriggio si tireranno invece le 72 frecce che determineranno il tabellone dei match individuali e a squadre di coppa, oltre al tabellone delle migliori 16 squadre che giovedì 16 si affronteranno nel Torneo di Qualificazione Olimpica, in gara le migliori nazioni. In corsa per giocarsi l’obiettivo-pass ci saranno Guendalina Sartori (Aeronautica Militare), che lo scorso anno ai Mondiali di Copenaghen aveva portato all’Italia il pass individuale femminile, Claudia Mandia (Fiamme Azzurre), Vanessa Landi (Arcieri Montalcino) e Lucilla Boari (Arcieri Gonzaga). Al termine della qualifica, tutti gli azzurri, sia del ricurvo che del compound, saranno impegnati nei match del mixed team, dagli ottavi fino alle semifinali.

Da segnalare fin qui il dominio della Corea del Sud che ieri ha piazzato i suoi tre atleti nelle prime tre posizioni. Bonchan Ku è primo con 686 punti, tre in più di Woojin Kim mentre a cinque lunghezze di distanza insegue Seungyun Lee. Ottima la prestazione di Mauro Nespoli che risulta essere il migliore degli azzurri con 677 punti che gli valgono la settima posizione assoluta in classifica. Una prestazione che gli permette di saltare i primi due scontri diretti e volare direttamente ai sedicesimi di finale che si disputeranno giovedì 16 giugno alle ore 8.45 locali.

Si fa onore anche il più giovane dei convocati azzurri David Pasqualucci. Il suo ventiseiesimo posto in qualifica è figlio dei 665 punti messi a referto con 72 frecce. Il primo ostacolo nella corsa alle medaglie sarà il colombiano Felipe Daniel Pineda da affrontare ai quarantottesimi di finale. Accede al primo scontro diretto anche Marco Galiazzo che conclude i tiri della ranking round con 650 punti all’ottantacinquesimo posto. Il campione olimpico individuale ad Atene e a squadre a Londra affronterà al primo turno degli scontri diretti il francese Jean-Charles Valladont. I match di Pasqualucci e Galiazzo sono in programma alle 8.45 (locali) di mercoledì. Non accede invece ai 48esimi, Michele Frangilli. Per il campione olimpico una prestazione da dimenticare che si è fermata a 640 punti (125° posto in classifica su 230 atleti in gara), quando gli sarebbero bastati 646 punti per guadagnarsi gli spareggi e tentare di accedere alle eliminatorie.

Nella competizione a squadre l’Italia partirà dall’ottavo posto in tabellone: Mauro Nespoli, David Pasqualucci e Marco Galiazzo, che hanno totalizzato 1992 punti, sfideranno al primo turno la Russia (Bair Tsybekdorzhiev, Alexander Kozhin, Vitalii Popov). Le prime frecce scoccate oggi in Turchia sono servite anche a decretare il tabellone per il torneo di qualificazione Olimpica. Ma a differenza del femminile, l’Italia maschile non partecipa a questa competizione perché ha già staccato il pass di squadra, grazie al secondo posto conquistato ai Mondiali di Copenaghen da Nespoli, Frangilli e Pasqualucci.