volley Tuscania
Tuscania riparte con una delle trasferte più lunghe

Il girone di ritorno è iniziato nel modo migliore per il Tuscania volley; mercoledi 6 è stata liquidata la pratica Conad con un 3-0 che ha restituito ai laziali il terzo posto in classifica e allungato la serie di vittorie ottenute col massimo punteggio (sei). E ora si riparte con una delle trasferte più lunghe: Vibo Valentia.
La seconda di ritorno offre un menù interessante: Ortona-Siena per sfoltire quota 22; Potenza Picena-Brescia entrambe in cerca di riscatto; Club Italia-Cantù con i giovanotti di coach Totire a confermare quanto di buono hanno fatto ultimamente; Alessano-Sora dove i salentini proveranno a fermare la marcia dei primi della classe; Reggio Emilia-Castellana Grotte alla ricerca per entrambe di una classifica più tranquilla; Mondovi-Civita Castellana con i monregalesi disposti a cancellare quel 13 che non ha portato decisamente fortuna; infine il match clou della giornata, lo scontro tra la seconda e la terza in classifica: Vibo Valentia-Tuscania. Tutte le gare si giocano domenica 10 alle ore 18.

Vibo Valentia seconda in classifica con 32 punti ad una sola lunghezza da Sora; squadra tosta e allenata a sopportare la tensione dei match importanti con ottime individualità, guidata da Vincenzo Mastrangelo, coach valido e sanguigno che sa stimolare i suoi come pochi. Lo starting players dovrebbe presentare: Pinelli in regia con Michalovic sulla diagonale, il bombardiere slovacco sta vivendo uno splendido momento, ricordiamo il suo score nell’ultima gara contro i civitonici, 37 punti di cui 32 attacchi vincenti con il 59%, 3 ace e 2 muri. Al centro Forni e Presta sanno il fatto loro in tema di block e primi tempi; in banda il martello Vedovotto autore di 22 punti nell’ultima gara e 3 ace, unitamente alla classe indiscutibile di Casoli prossimo alle 41 primavere. A completare il sestetto il libero Marra che ha scelto di tornare nella sua Calabria dopo sei stagioni di A1. Analizzando le statistiche di squadra si può dedurre che la ricezione non è il punto forte di questo gagliardo team.

Tuscania volley è terza in classifica con 27 punti; le ultime due gare sono state due splendide vittorie per 3-0, ma ricordiamo con piacere che le prestazioni in trasferta di Ottaviani&C parlano di 6 vittorie, di cui 4 per 3-0 e una sola sconfitta patita a Sora, un ruolino di marcia identico a quello dei calabresi ma con punteggi migliori. Ieri venerdi allenamento intenso tra palestra e campo per preparare al meglio questa importate gara, oggi sarà dedicato alla chilometrica trasferta e domenica alle 18 la partita. Il sestetto base è quello ormai collaudato con: le sapienti mani di Monopoli a innescare gli attacchi del serbo Mrdak; in banda Ottaviani ritornato in queste ultime gare l’”Otto” che tutti conoscevamo e l’ucraino Shavrak, nell’ultima contro la Conad devastante dai nove metri; al centro l’esperienza e la classe di Calonico unita alla forza del giovane Esposito; chiude, la grande reattività nel recuperare palle impossibili, il libero Bonami. Pronti per la bisogna il centrale Vitangeli che ha ben figurato nell’ultimo match casalingo rilevando il giovanissimo cuneese non proprio in palla; in banda l’altro ventenne Mazzon che ha già dimostrato di saper offrire le garanzie necessarie; il palleggiatore Hueller, buone le sue prestazioni nel minutaggio concessogli e i giovani under 19 che completano il roster: Anselmi, Straino e il libero Pieri.

In città c’è molta attesa per questo incontro, la passione e il calore del tifo è alle stelle mentre coach Tofoli invita alla calma: “Stiamo disputando un buon campionato che ci sta gratificando con una buonissima classifica, gli obiettivi che ci siamo prefissi ad inizio stagione, il raggiungimento dei play off, finora sono ampiamente rispettati; siamo altresi consapevoli delle difficoltà che ancora ci attendono e dobbiamo lavorare sodo per migliorare quelli che sono i nostri punti deboli ma soprattutto restare con i piedi ben saldi a terra; l’euforia ed il clima che ci circonda ci serva per accrescere l’autostima e non per distrarci dalla realtà di un campionato estremamente interessante ma anche difficile in ogni gara. Domenica a Vibo ne è la riprova di una partita complicata, andiamo a giocarcela consapevoli delle difficoltà ma anche delle nostre capacità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here