Mario Ferraro

Specializzato in promozioni, ben 5 nella sua carriera, le ultime due a Castellana Grotte dove in tre anni è passato dalla Serie B1 alla Superlega consacrandolo tra i migliori giocatori del suo ruolo. Lo scorso anno ha vestito la maglia dei Lupi Santa Croce, Mario Ferraro è il nuovo centrale della Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania targata Paolo Tofoli. Lo stesso Paolo, lo ha già avuto nella sua esperienza siciliana a Brolo, sempre in Serie A2.

Grande “muratore” con ottime percentuali in attacco, classe 1987 per 199 cm di altezza, Mario è dotato anche di una battuta insidiosa.

Perché Tuscania?
“Ho scelto Tuscania perché mi ha convinto il progetto. Mi hanno parlato molto bene di questa società come di un ambiente positivo e stimolante. E poi tornerò a lavorare con un allenatore che stimo molto come Paolo Tofoli”.

Nelle passate stagioni lei è stato protagonista delle promozioni di Castellana Grotte. E Tuscania punta a risalire subito in A2 …
“Ci aspetta un campionato tosto, dovremo lavorare giorno dopo giorno, divertendoci, ma con umiltà e sacrificio, così da toglierci tante belle soddisfazioni come mi è capitato negli anni passati”.

Ha incontrato la sua nuova squadra tre anni fa. Che idea si è  fatto dell’ambiente?
“Sì, ho incontrato il Tuscania da avversario. La scelta di venire quest’anno è stata presa tenendo in considerazione anche quello che mi ha trasmesso la società e la tifoseria in quelle occasioni. È un ambiente molto familiare e positivo e senza dubbio la Bolgia trasmette una grande forza e un grande amore per la pallavolo. Non vedo l’ora di conoscere tutti e iniziare questa nuova avventura insieme”.