J/70 Cup 2021 Marina di Nettuno Nettuno, 30-2 aprile 2021 © J70 Italian Class/Zerogradinord

Con quattro prove disputate finora, di cui tre completate ieri in condizioni di vento teso fino a quasi 20 nodi e onda formata, la classifica della prima frazione della J/70 Cup inizia a prendere forma, confermando le performance di diversi top-team che da anni determinano le gerarchie della classe, ma facendo anche emergere equipaggi che nel corso delle ultime stagioni sono stati protagonisti di una crescita spettacolare.

Il secondo giorno di regate vede come leader incontrastato Luca Domenici con la sua Notaro Team, dove le scelte tattiche sono affidate a Diego Negri: Domenici ha saputo leggere in modo ottimale le condizioni del campo di regata “di casa”, mettendo a segno tre vittorie consecutive e conquistando il titolo di “J of the Day” nonché di vincitore della Garmin Cup.

Luca Domenici ha commentato: “Che giornata fantastica nelle acque di Anzio e Nettuno, dove velisticamente sono nato e cresciuto, e che bello vincere tre prove così impegnative in una giornata dove le condizioni meteo marine hanno lasciato tutti i partecipanti a bocca aperta. L’emozione più grande poi è centrare queste vittorie davanti alla mia famiglia, che come spesso accade, è qui a supportarmi durante le regate. Per Notaro Team è stata una giornata incredibile, non vediamo l’ora di tornare in acqua domani per provare a mettere il sigillo sulla prima frazione della J/70 Cup 2021”.

Con le tre regate odierne, Notaro Team risale dal ventiduesimo al secondo posto del ranking generale, staccato di 8 punti da Jeniale Eurosystem di Massimo Rama, leader della classifica ad oggi, che ha dichiarato: “Oggi, per Jeniale Eurosystem, è stata una di quelle giornate in cui tutto a bordo ha filato perfettamente liscio. Ieri ero già stupito del nostro quinto posto ottenuto in condizioni così leggere e ballerine, oggi sono entusiasta per come abbiamo gestito il vento forte e l’onda formata. Con parziali di 3-2-7, è stata la costanza a premiarci. Speriamo di fare bene anche domani, ma restiamo con i piedi per terra!”.

Completano la top-five Aniene Young di Luca Tubaro (8-4-12 oggi), Viva di Alessandro Molla (5-13-5) e Petite Terrible-Adria Ferries di Claudia Rossi (2-5-8).

Nel ranking Corinthian, continua a dettare il ritmo la già citata Aniene Young, seguita con sette lunghezze di ritardo da Junda-Sumus Capital di Ludovico Fassitelli (6-12-6) e da La Femme Terrible di Mauro Brescacin (13-7-15).

Anche per oggi sono previste condizioni di vento teso e mare formato; la flotta tornerà in acqua alle 11, per completare fino ad ulteriori tre prove.