E’ in corso di sviolgimento la Minitransat, traversata oceanica in solitaria riservata ad imbarcazioni della classe Mini 6.50. Tra le 90 imbarcazioni a vela che attraversano l’Oceano in oceano da Francia a Guadalupe, anche quella di Giammarco Sardi, presidente dell’associazione Mal Di Terra, affiliata ad AiCS – Associazione italiana cultura sport. A bordo di Antistene, Sardi ha portato con sé un rilevatore di polveri sottili messo a disposizione da AiCS Ambiente e con il quale il velista solitario effettuerà una serie di rilevazioni durante tutta la traversata e offrire infine un dato raccolto su una traiettoria di 4.000 miglia marine.
Il percorso è diviso in 2 tappe: la prima è di 1.350 miglia e va da Les Sables D’Olonne a Santa Cruz de La Palma, arcipelago delle Canarie, mentre la seconda di 2.700 miglia, porta dall’isola di La Palma a Saint-François nella Guadeloupe francese: il tracciato è lungo complessivamente 4.050 miglia.


“Giammarco, più conosciuto come Mambo, non è solo un grande velista, ma un grande amante del mare – commenta Andrea Nesi, responsabile Ambiente di AiCS -. Nel suo cuore, ci sono il rispetto ambientale e la cura dell’altro: basta visionare i loghi esposti sulla sua Antistene per capire quanto per lui l’impegno sociale sia uno stile di vita, qualcosa in cui credere ed impegnarsi concretamente. “Chiedergli di portare con sé il misuratore di polveri sottili portatile ci ha creato qualche imbarazzo. Immaginando una navigazione oceanica con un’imbarcazione di 6,5 metri, in solitaria senza assistenza, dormendo con un occhio solo, ci pareva irrealizzabile – spiega Nesi -. Eppure, quando glielo abbiamo proposto, Giammarco ha accolto la cosa con il suo entusiasmo contagioso e dunque alla fine di questa grande avventura, avremo dei dati su cui ragionare.
“Ora, grazie a Mambo e ad Antistene, AiCS Ambiente attraverserà l’oceano catturando preziosi dati che renderemo pubblici al ritorno di Giammarco in Italia, in sua compagnia”, conclude Nesi.