Una manifestazione per ripensare insieme ai rappresentanti del mondo sportivo, scientifico, scolastico e alle istituzioni, la creazione di un ambiente sportivo accessibile e fruibile a tutti, che mercoledì 22 novembre si aprirà con convegno alla presenza di Luca Lotti, Ministro per lo Sport e di Davide Faraone, Sottosegretario al Ministero della Salute, oltre a diversi altri rappresentanti del mondo sportivo e associativo.

Nel corso dei due giorni, dimostrazioni sportive di varie discipline con testimonianze di atleti agonisti e non, ma anche incontri per favorire il dialogo tra la cittadinanza e le autorità politiche e amministrative e lanciare il chiaro messaggio che la disabilità non deve essere considerata uno status o una malattia ma una circostanza influenzata da un’errata cultura e dai pregiudizi ed è perciò necessario oggi cambiare il modo di intenderla.