Gli azzurri Noemi Batki e Maicol Verzotto hanno chiuso al quarto posto la finale dalla piattaforma 10 metri sincro agli Europei di tuffi a Glasgow. L’oro è andato ai russi Shleikher-Timoshinina, l’argento ai britannici Lee-Toulson, il bronzo ai tedeschi Fandler-Wassen.

L’oro di Bertocchi e Pellacani
Elena Bertocchi e Chiara Pellacani concludono il loro europeo di tuffi sul gradino più alto del podio. Vincono la finale del sincro tre metri con 289.26 punti. E’ la specialità della casa. La gara made in Italy per antonomasia, quella con cui Tania Cagnotto e Francesca Dallapè sono state incoronate otto volte campionesse europee, consecutivamente da Torino 2009 e Londra 2016. Un’eredità pesante da ricevere per le giovani azzurre. Ai mondiali di Budapest vinsero le cinesi Chang Yani e Shi Timgmao con le russe Nadezhda Bazhina e Kristina Ilinyk terze, che poi si rifecero in Coppa Europa a Kiev (negli europei di specialità) vincendo con 304.80 punti. Elena Bertocchi – bronzo da un metro venerdì (271.25) – e Chiara Pellacani – settima dai tre metri sabato all’esordio europeo in finale (274.00) – in Coppa Europa a Kiev e ai mondiali a Budapest non avevano gareggiato in tandem e a Londra c’era ancora la coppia dorata, pluricampione d’Europa, Tania Cagnotto e Francesca Dallapè che vinse con 327.81.