Sono ben 318 i giovani atleti, provenienti da tutta Italia, che da domani si sfideranno nel Campionato Italiano 2019 dedicato al Settore Giovanile. Un vero record, con un numero di iscritti in crescita rispetto alle edizioni precedenti e che conferma la validità dell’attività svolta fino ad oggi con i tiratori più giovani. La competizione, che sarà ospitata dall’ASD TAV Montecatini di Pieve a Nievole, in provincia di Pistoia, mette in palio il titolo italiano individuale di Fossa Olimpica (per Esordienti M/F, Giovani Speranze M/F e Allievi M/F) e di Skeet (per Esordienti M/F, Allievi M, Juniores F). Alla gara, riservata agli atleti nati dal 1999 al 2006, si sono iscritti oltre trecento tiratori, 273 per il Trap e 43 per lo Skeet, in rappresentanza di Abruzzo (10), Basilicata (4), Calabria (6), Campania (16), Emilia Romagna (31), Friuli Venezia Giulia (11), Lazio (29), Liguria (12), Lombardia (45), Marche (10), Molise (3), Piemonte (18), Puglia (29), Sardegna (10), Sicilia (9), Toscana (22), Umbria (21), Veneto (29), Valle D’Aosta (3). Lo “squadrone” sarà accompagnato dallo staff del settore giovanile al completo: Alberto Di Santolo, Antonello Iezzi, Andrea Filippetti, Antonello Campus, Umberto Ortolani, Sandro Bellini in rappresentanza dell’ASD TAV Montecatini, Lorenzo Godi, presidente della Commissione Tecnica della Toscana. Domani sabato 6 settembre, primo giorno ufficiale di gara, è prevista nel pomeriggio una riunione alla quale, oltre ai Tecnici Federali, prenderanno parte anche il vicepresidente FITAV Paolo Fiori, il consigliere federale Luciano Innocenti, i delegati regionali ed i presidenti delle Commissioni Tecniche.

“Il TAV Montecatini è un luogo storico, ricco di grandi significati passati per il Tiro a volo, ma che, con la presenza dei giovani, scommette sul futuro. Saluto con grande soddisfazione questa competizione, che testimonia il grande lavoro svolto per il Settore Giovanile dai nostri istruttori, che sul territorio nazionale stanno operando con grandissima dedizione e determinazione – ha commentato alla vigilia della gara il presidente della Federazione Italiana Tiro a Volo Luciano Rossi, presente a Lonato del Garda (BS) per il Campionato Europeo – Si tratta indubbiamente di un investimento sul futuro che non guarda solo ai risultati, ma che ha anche un significato culturale, educativo, sociale. Un lavoro che è motivo di grande orgoglio, per me e per la Federazione, che da sempre sostiene con grande passione e coinvolgimento tutto le singole commissioni e realtà regionali. Veramente un appuntamento sentito, voluto, che sono certo darà vita ad una grande giornata di sport”.

In concomitanza con la finale, che assegnerà al vincitore di ogni specialità e qualifica lo Scudetto e il titolo di Campione Italiano, si disputerà anche il Gran Premio d’Italia Juniores: la gara, a partecipazione libera. vale per le qualifiche Juniores, maschile e femminile, di Fossa Olimpica e di Skeet.