Giornata ricca di competizioni ai Campionati Italiani di Bologna. Nella pistola sportiva femminile medaglia d’oro per Maura Genovesi (Lucca) che in finale ha battuto la tiratrice romana Deborah Allocca con il punteggio di 26 -22, egualiando il record italiano. In terza posizione si è piazzata Rebecca Lesti (Jesi).

Tra le junior spicca la prestazione di Margherita Brigida Veccaro (Treviglio) che nell’ultima serie ha avuto la meglio sull’avversaria Maria Varricchio (Benevento) – attuale campionessa italiana nell’aria compressa – con il punteggio di 24 – 23. Veccaro inoltre ha stabilito anche il record italiano. Medaglia di bronzo per Francesca Dalla Mutta (Torino).

Per quanto riguarda la compagine maschile, nell’aria compressa ha conquistato per la prima volta la medaglia d’oro (239.4) Andrea Piovesana (Pordenone) che all’ultimo colpo è riuscito a spuntarla sul veterano Giuseppe Giordano (Esercito), in seconda posizione (239.1), mentre al terzo posto si è piazzato Franco Caputo (Caserta).

Paolo Monna (Carabinieri) ha conquistato il titolo assoluto nella categoria juniores (243.4), battendo nettamente Simone Saravalli (Mantova) che ha chiuso al secondo posto (233.6) e Andrea Morassut (Pordenone) al terzo.

Anche quest’anno il tiratore della nazionale Marco De Nicolo (Fiamme Gialle) ha conquistato la cima del podio (623.5) nella specialità di carabina libera a terra maschile, lasciandosi alle spalle Roberto Facheris (Milano) in seconda posizione (623.0) e Paolo Montaguti (Parma) al terzo posto (622.0).

Con un 10.9 all’ultimo colpo la plurimedagliata Petra Zublasing (Carabinieri) si è aggiudicata l’oro (249.3) nella carabina ad aria compressa femminile relegando Martina Ziviani (Esercito) in seconda posizione (249.1). Al terzo posto si è piazzata Alessandra Luciani (Carabinieri). Zublasing si è ripresa il titolo italiano proprio nella specialità dove attualmente detiene il titolo di campionessa mondiale conquistato ai Campionati Mondiali di Granada nel 2014.

Questa mattina e nel primo pomeriggio si sono disputate anche le competizioni della categoria para: nella specialità di carabina a terra 50 m (R9 – SH2) medaglia d’oro per Pamela Novaglio (Gardone Val Trompia) con 241.4, che già ieri si era distinta conquistando un bronzo nella specialità R5. In seconda posizione si è piazzato Andrea Liverani (Milano) con 240.0 pt., seguito da Massimo Dalla Casa (Faenza) con 218.9 pt.

Conclusa anche la finale di carabina a terra 50 m (R6 – SH1) dove Jacopo Cappelli (Forlì) ha conquistato il titolo assoluto (236.1) piazzandosi davanti a Massimo Croci (Reggio Emilia), medaglia d’argento (234.9) e Hoda Beatrice Broccolo (Vercelli), bronzo (213.1).

Infine nella specialità di pistola sportiva 25 m (P3) oro per Ivano Borgato (Padova) con 11 pt. Al secondo posto l’atleta di casa Giovanni Bertani (Bologna) con 8 pt., terzo posto per Marco Pusinich (Vicenza).