Il Tav Porpetto (UD) ha fatto da palcoscenico al primo Gran Premio del Settore Giovanile della Fitav che ha portato nell’impianto friulano 294 tiratori in erba da tutto il Paese.

“Ogni evento sportivo rappresenta una festa, quando si tratta dei giovani diventa uno spettacolo” ha commentato il Vice Presidente federale Paolo Fiori, presente alla gara fin dalla mattinata di sabato 23 marzo con tutto lo staff del Settore Giovanile Nazionale.

Partendo dalla Fossa Olimpica, il massimo degli onori della classifca Junior Maschile se li è meritati Edoardo Antonioli (Fiamme Oro) di Conselice (RA), che dopo essere entrato in finale con ll punteggio di 69/75, ha chiuso la serie decisiva con lo score di 41/50, pari merito con Matteo D’Ambrosi di Sarno (SA). Solo lo spareggio ha deciso l’assegnazione delle due medaglie più preziose e Antonioli si è messo al collo l’oro regolando l’avversario con +5 a +4. Terzo sul podio Christina Carletti (Fiamme Oro) di Mondolfo (PU), medaglia di bronzo con 68/75 e 31/40.

Tra le Junior Femminile la più forte in pedana è stata Gaia Ragazzini di Lavezzola (RA), arrivata alla vetta del podio con 38/50 dopo essersi qualificata tra le migliori sei con lo score di 62/75. Alle sue spalle l’argento se lo è messo al collo Giorgia Lenticchia di Terni, secodna con 63/75 e 33/50 in finale, mentre il bronzo se lo è assicurato Sofia Salinaro di San Donaci (BR) con 61/75 e 28/40.

Jason Rusticali di Forli si è imposto nel comparto degli Allievi con 23/25 ella finale della qualifica ed ha lasciato spareggiare per il secondo e terzo posto Alessandro Nardi di Santorso (VI) e Gabriel Ghisleri di Bedizzole (BS), entrambi arrivati alla fine con 22/25 e costretti allo spareggio, vinto dal primo con +1.

D’oro anche la prestazione di Chiara Di Pasquale Grabgnate Milanese (MI), prima tra le Allieve con 19/25 e seguita sul podio da Izabelly Do Carmo di San Bonifacio (VR), d’argento con 18/25 +1, e da Giulia Vernata di Magione (PG), di bronzo con 18/25 +0.

Molto combattuta la finale della classifica Giovani Speranze Maschili. Al termine dei piattelli regolamentari tre tiratori si sono trovai appaiati a quota 22/25 e solo lo shoot-off ha sciolto la riserva dell’assegnazione delle medaglie. Con +2 l’oro se lo è meritato Marco Teodori di Ascoli Piceno, con +1 e +5 l’argento è andato a Cosimo Luca Salinaro di San Donaci (BR) e con +1 e +4 il bronzo se lo è aggiudicato Davide Zanchetta di Orgiano (VI).

Non meno entusiasmante è stata la finale delle Giovani Speranze Femminili, anche questa decisa con uno spareggio. Protagoniste dello scontro al vertice sono state Ilaria Borlini di Prmeolo (BG) e Gloria Labemano di Marona (BS), peri merito con 21/25 e poi, rispettivamente, prima con +2 e seconda con +1. Con loro sul podio per la medaglia di bronzo con 18/25 anche Katia Lanzanova di Palestro (PV).

Le ultime medaglie in palio per la specialità sono state quelle del comparto degli Esordienti. Al maschile il più forte sulle pedane friulane è stato Francesco Tanfoglio di Vallio Terme, d’oro con 22/25 e seguito sul podio da Alessandro Materazzo di Viterbo, secondo con 21/25 +1, e da Matteo Sertori di Pisonge (BS), terzo con 21/25 +0, mentre al femminile la vetta del podio è stata occupata da Veroni Zambon di Pramaggiore (VE) con 16/25, la piazza d’onore da Chiara Pignatelli di Ostuni (BR con 15 ed il terzo gradino da Nicole Parigi di Settime (AT) con 14.

Passando allo Skeet, tra gli Junior Maschili si è imposto Cristian Ghilli di Montecatini Val di Cecina (PI), primo con 75/75 in qualifica e 56/60 nella finale. Con lui sul podio sono saliti anche Andrea Galardini di Calenzano (FI), d’argento con 67/75 in qualifica e 54/60 in finale, e Matteo Cussig di Povoletto (UD), di bronzo sulle pedane casalinghe con 74/75 in qualifica e 41/50 nella serie decisiva.

Tra le Junior Femminile Giada Longhi (Esercito) di Roccaranieri (RI) ha scalato il podio fino alla vetta con 67/75 in qualifica e 53/60 in finale mettendo in riga Sara Bongini (Fiamme Oro) di Impruneta (FI), seconda con 69/75 e 50/60, e Marianna Marrocchini di Cerveteri (RM), terza con 58/75 e 37/50.

Per quanto riguarda il comparto degli Allievi l’oro se lo è meritato Francesco Bernardini di Fara Sabina (RI) con 44/50 e 24/25, l’argento Vincenzo Di Matteo di Baia e Latina (CE) con 49/50 e 23/25 +6 ed il bronzo Giovanni Riccardi di Napoli con 42/50 e 23/25 +5.

Infine, il primato assoluto della classifica degli Esordienti se lo è assicurato Marco Coco di Tor San Lorenzo (RM) con 42/50 e 21/25 davanti a Riccardo Pagnotta di Castel Ritaldi (PG), secondo con 34/50 e 15/25, e ad Erik Candotti di Trieste, terzo con 31/50 e 14/25.