Il Campionato Europeo per la specialità dello Skeet è stato inaugurato dalla gara dedicata agli Junior. In pedana oggi per i primi 75 piattelli di qualifica si sono presentati i nostri azzurrini Alessandro Calonaci di San Gimignano (SI), Matteo Chiti (Carabinieri) di Pistoia ed Elia Sdruccioli (Esercito) di Ostra (AN) e Giada Longhi (Esercito) di Roccaranieri (RI). Nel comparto femminile a guidare la classifica provvisoria c’è la russa Zilia Batyrshina, autrice di una gara quasi perfetta chiusa con il punteggio di 73/75, dietro di lei appaiate in seconda posizione con il medesimo punteggio di 70/75, l’olandese Esmee Van Der Veen  e la tedesca Eva-Tamara Reichert; Zuzana Zaoralova (CZE), va a riposo con un meritato terzo posto grazie al risultato giornaliero di 69/75. Buono il primo step di qualifica per la nostra Giada Longhi, l’emiliana dopo un ottimo 24/25 in prima serie ha avuto un piccolo calo di concentrazione (22/25 e 21/25 rispettivamente in seconda e terza serie) che le è costato il piccolo ritardo in classifica: si presenterà da quinta classificata con 67/75 ai 50 piattelli previsti per la mattinata di domani.

Tra gli Junior Men il migliore è stato il ceco Richard Klika, che ha messo in riga tutti con un ottimo 74/75, sulla sua scia però c’è il nostro Elia Sdruccioli, secondo con 73/75 (en plein nella prima e nella terza serie, due zeri invece nella seconda) ed il danese Emil Kjelgaard Petersen; otto addirittura i tiratori che con 72/75 hanno terminato la gara odierna in terza posizione: tra loro i nostri portabandiera Alessandro Calonaci e Matteo Chiti, entrambi artefici di una gara condotta in maniera assolutamente lineare e concentrata. I nostri si presenteranno domani dunque armati della consapevolezza di potersi rendere veri protagonisti nelle finali previste nel tardo pomeriggio. Sempre domani, oltre alle finali, avrà inizio la gara anche per i nostri Senior e le nostre Ladies, che li vedrà impegnati sulle pedane austriache con i primi 75 piattelli.