Prima della pausa estiva atteso un quarto round rovente e fondamentale del monomarca tricolore, che dal 19 al 21 luglio sui saliscendi del circuito toscano schiera 25 piloti e 24 vetture. Nell’equilibrio generale, il leader assoluto Diego Bertonelli, all’appuntamento di casa con la 911 GT3 Cup di Q8 Hi Perform, Bashar Mardini in Michelin Cup e Federico Reggiani in Silver Cup guidano le rispettive classifiche con pochi punti di vantaggio sui diretti rivali. Le due gare sabato alle 17.30 (diretta Sky Sport Arena) e domenica alle 12.50 (live su Sky Sport Arena e Cielo). Competizione al massimo anche nella Porsche Carrera Cup Italia Esports.

La Porsche Carrera Cup Italia 2019 è pronta per un giro di boa rovente, in pista e fuori, nel weekend del 21 luglio al Mugello Circuit. Il monomarca promosso da Porsche Italia arriverà alla pausa estiva attraversando il quarto round stagionale che sui saliscendi del tracciato toscano schiera al via 25 piloti al volante di 24 vetture e promette adrenalina ed equilibrio nelle sfide al vertice per titolo assoluto, Michelin Cup e Silver Cup, le cui classifiche si presentano ancora ultra ravvicinate. Il Mugello ospita due gare da 28 minuti + 1 giro sabato alle 17.30 e domenica alle 12.50.

Sarà round casalingo per il 21enne pilota toscano Diego Bertonelli. Il portacolori del Team Q8 Hi Perform ha vinto all’esordio stagionale ed è poi salito tre volte sul podio: il secondo posto colto in gara 2 a Imola il mese scorso gli ha consentito di riprendere la vetta della classifica assoluta superando Patrick Kujala, il 23enne driver finlandese schierato da Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo che staccato di soli 3 punti a sua volta rilancia le proprie ambizioni per la conquista del titolo. In un monomarca così avvincente (5 vincitori diversi nelle prime 6 gare del 2019) e in una graduatoria dominata ai vertici da tre dei nove piloti under 24 selezionati da Porsche Italia per lo Scholarship Programme dedicato ai giovani, a sole 3 lunghezze da Bertonelli affianca Kujala in una seconda posizione ex-aequo il talento californiano Jaden Conwright. Pur non riuscendo a trovare l’acuto vincente, il 20enne portacolori di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna è finora l’unico protagonista a essere salito sul podio 6 volte su 6, statistica che al suo primo anno in Carrera Cup Italia lo rende la più sorprendente realtà di questa prima parte di stagione. Sulle 911 GT3 Cup del team emiliano, al via del round del Mugello ci saranno poi Moritz Sager (Centri Porsche di Brescia), giovanissimo austriaco di appena 17 anni tornato a marcare punti a Imola, il parmense classe 1997 Lodovico Laurini (Centro Porsche Firenze), il colombiano Andres Mendez e il rientrante Alberto Cerqui, il 27enne bresciano già vincente in Formula e GT alla prima stagionale nella serie di Porsche Italia.

Staccati di una ventina di punti, il Mugello sarà tappa spartiacque per i primi inseguitori del terzetto di testa composto da Bertonelli, Kujala e Conwright. Simone Iaquinta, al momento quarto della generale, ha vinto gara 1 in Toscana nel 2018 e per restare in corsa punta al bis al volante della 911 GT3 Cup di Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano, team per il quale si schiera al via pure il 21enne rookie svizzero Mickael Grosso. La top-5 assoluta è completata dal bresciano classe 2000 Tommaso Mosca, che come Iaquinta dovrà confermare competitività dopo la prima pole e il primo successo stagionali colti a Imola per Ombra Racing – Centro Porsche Padova e il tempo più veloce marcato nei test della settimana scorsa proprio al Mugello. Al suo fianco nel box della scuderia bergamasca ci sarà il siciliano Davide Di Benedetto (Centro Porsche Catania), mentre punta alla rimonta Enrico Fulgenzi dopo il recuperato feeling con la 911 GT3 Cup di Tsunami RT – Centro Porsche Latina. Il pilota jesino campione 2013 grazie al successo in gara 2 a Imola ha ritrovato il sorriso che in stagione gli mancava dalla pole position fatta segnare a Monza in aprile. Continua la propria crescita il team AB Racing, che al Mugello conferma le tre 911 GT3 Cup dei Centri Porsche di Roma per l’esperto Giovanni Berton, in cerca di riscatto dopo Imola, e per i giovani Stefano Monaco, il 20enne rookie italo-svizzero protagonista di un incoraggiante inizio di stagione, e Francesco Massimo De Luca, il driver romano classe 1996 che con la compagine diretta in pista da Raimondo Amadio sta mettendo in mostra continui progressi e nell’ultimo round è andato per la prima volta a punti e in entrambe le gare. Proprio il primo arrivo in top-10 sarà l’obiettivo di un altro giovane dello Scholarship Programme, il serbo Jovan Lazarevic, che al via con il team new-entry Duell Race festeggerà il suo 23esimo compleanno proprio nel venerdì del Mugello.
In Michelin Cup, con i primi tre racchiusi in 7 punti, si respira l’aria delle grandi occasioni. Il campione in carica Bashar Mardini prima della pausa estiva ha l’opportunità di allungare in classifica sugli immediati inseguitori. Al volante della 911 GT3 Cup di GDL Racing – Centro Porsche Verona il gentleman driver canadese è tornato al successo a Imola. A sua volta tornato in pole position nello scorso round, proverà l’attacco all’attuale leader il bi-campione bresciano Alex De Giacomi per Tsunami RT – Centro Porsche Padova e in agguato c’è anche il pilota romano Marco Cassarà, portacolori di Ombra Racing – Centro Porsche Torino, alla ricerca del primo gradino del podio. Al momento piazzato alle spalle dei battistrada, all’avvocato volante Luca Pastorelli una top-3 manca dall’apertura a Monza in aprile: alla luce del podio colto proprio al Mugello lo scorso anno, l’alfiere di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena ha la possibilità di rifarsi e concretizzare un risultato di rilievo dopo alcune occasioni mancate. Novità della categoria sarà la presenza di Jim Michaelian, al via con la seconda 911 GT3 Cup di GDL Racing. Proprio con il team diretto da Gianluca De Lorenzi il gentleman driver californiano è stato di recente protagonista in alcune gare endurance, ma Michaelian è personaggio di lungo corso nel motorsport a stelle e strisce. Oltre a vantare presenze in classiche come la 24 Ore di Daytona e la 12 Ore di Sebring, è infatti presidente della Grand Prix Association di Long Beach.

Si riaccende la sfida interna alla Silver Cup tra il capoclassifica Federico Reggiani e Niccolò Mercatali. Reggiani e la 991 GT3 Cup gen.I di Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano sono reduci dal successo di gara 2 a Imola che ha permesso al gentleman driver bergamasco di superare proprio il rivale toscano. Staccato di soli 2,5 punti, Mercatali torna in azione nell’appuntamento di casa per il Team Malucelli – Centro Porsche Mantova insieme a Michele La Marca, mentre Marco Galassi, di poco staccato in classifica, con l’altra vettura del Team Malucelli proverà a inserirsi nel duello e puntare al ruolo di terzo incomodo.