Condividi

Proseguono i raduni collegiali del Team Italia Enduro in vista della nuova stagione agonistica. Il primo si era tenuto il 19 e 20 dicembre a Lignano Sabbiadoro (UD), il secondo ha visto i piloti e lo staff tecnico della squadra FMI impegnati ieri e oggi a Rosolina Mare (RO).

Inizialmente la due giorni di allenamento era prevista a Lovolo, ma a causa delle nevicate che hanno reso inagibile la pista in provincia di Vicenza, si è deciso di far girare i giovani atleti sul tracciato sabbioso di Rosolina. Tutti presenti i piloti, ad eccezione di Mirko Spandre, Emanuele Facchetti, Francesco Giusti, Manolo Morettini e Andrea Verona. Il primo ha recentemente subito un intervento al polso, Facchetti e Giusti stanno recuperando dalle operazioni alla spalla mentre Morettini e Verona erano assenti per questioni tecniche. A guidare l’allenamento, il Commissario Tecnico FMI, Cristian Rossi, insieme ai Tecnici Giuseppe Armani, Mirko De Felice, Mario Rinaldi e Alex Zanni.

Il tracciato, molto bucato e ricco di insidie, ha messo a dura prova i nove ragazzi del Team Italia Enduro, i quali hanno alternato sessioni in pista a riunioni tecniche. “Sono molto soddisfatto di come si è svolta questa due giorni – spiega Cristian Rossi – perché hanno tutti dato il massimo, mostrando anche miglioramenti nella guida. Il fondo del tracciato era pesante e con buche molto profonde, quindi l’allenamento è stato davvero impegnativo. Abbiamo suddiviso il lavoro tra sessioni in pista e briefing tecnici, inoltre i nostri giovani hanno potuto vedere all’opera alcuni piloti più esperti presenti a Rosolina come Oscar Balletti, Jonathan Manzi, Thomas Oldrati, Manuel Monni e il crossista Michele Cervellin. Alla fine della due giorni ho visto i ragazzi stanchi ma motivati a crescere ancora”.

Prossimo appuntamento per il Team Italia Enduro, il 23 e 24 gennaio a Livorno con l’ultimo raduno collegiale prima dell’inizio dei campionati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here