É stata una mattinata particolare quella vissuta all’IC via Casale del Finocchio (Roma), dove i ragazzi delle classi prime hanno incontrato Francesca Quondamcarlo, schermitrice italiana specializzata nella spada, vincitrice di una medaglia d’oro ai campionati mondiali di scherma ad Antalia nel 2009 (la sua “più grande soddisfazione sportiva perché arrivata contro ogni previsione esterna”) e numerose altre di argento e di bronzo ai campionati europei.

L’incontro, promosso dal CONI Lazio  ha avuto i toni di un emozionante e coinvolgente dialogo circa il percorso sportivo dell’atleta. Quondamcarlo ha ripercorso la sua esperienza atletica da quando scoprì per caso la scherma all’età di 8 anni fino alle competizioni internazionali.

Molte sono state le domande dagli studenti e l schermitrice ha risposto  spiegando l’importanza di fare sport ad ogni livello, a prescindere che si diventi o meno un campione, perché “fare sport ti forma fisicamente e come carattere, é divertente e ti permette di fare amicizie”. Dalla narrazione sono emersi messaggi importanti verso i giovani: per praticare un qualsiasi sport non servono particolari doti fisiche, non ci sono limiti per nessuno. L’importante é avere tanta volontà, testa e tenacia.

Inoltre, fare sport richiede dei sacrifici e nella sua carriera Quondamcarlo ha dovuto sempre fare delle scelte che l’hanno portata inevitabilmente a delle rinunce. Tuttavia, è riuscita a conciliare bene impegni, famiglia e allenamenti riuscendo ad ottenere anche due lauree.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here