Marco Borzacchini
Marco Borzacchini

Il Salone d’Onore del Coni ha ospitato la prima tappa dell’iniziativa Special Sport Day, che si propone di sensibilizzare le attenzioni su sport e disabilità. L’incontro, organizzato da Dream Fun Game in collaborazione con Abbvie, precede quelli di Cagliari e Palermo, in programma il 15 e il 21 marzo. “È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio” ha detto Giovanni Di Giorgi, presidente di Special Sport Day, aggiungendo poi che “da questa frase di Einstein siamo partiti per creare questo progetto. Vogliamo far si che la diversità diventi possibilità e per farlo utilizzeremo un linguaggio universale: quello dello sport”. Nel corso della presentazione sono stati proiettati alcuni video a tema, spunti di riflessione sulla disabilità e sull’importanza dello sport come strumento di integrazione e dialogo; oltre che sul valore dell’attività sportiva per le persone con disabilità. Presenti il presidente della Fisdir Marco Borzacchini, l’ex ginnasta Jury Chechi e la velocista Oxana Corso, medaglia d’argento ai 100 e 200 metri a Londra 2012. Il progetto prevede di trasformare in positività la diversità, insegnare il rispetto, raccontare sfide speciali, avere cuore, coraggio e forza per aiutare ad abbattere i pregiudizi; dimostrare il motto “I can”, per rendere ognuno di noi consapevole e padrone del proprio destino.  I destinatari del progetto saranno per ogni città coinvolta istituti scolastici, società e associazioni sportive che incontreranno un atleta diversamente abile il quale, in qualità di ospite e testimonial, racconterà le proprie esperienze, sfide, vittorie e sconfitte, rendendo il pubblico partecipe delle proprie emozioni. Gli incontri, oltre a sensibilizzare sullo sport disabile e su come, attraverso la pratica sportiva, è possibile raggiungere una piena integrazione nella società, saranno l’occasione per sviluppare iniziative a sostegno dello sport unificato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here