Giò Volley
Giò Volley

La Giò Volley esce dalla sabbie mobili e va a vincere una partita di grandissima importanza contro la Sigel Marsala per 3-1. Sotto 1-0, 21-15 nel secondo set, tutto faceva presagire a un facile ed immediato epilogo a favore delle siciliane. Ma Aprilia ha rimontato, conquistato la parità per 25-23 e cambiato completamente volto alla partita, terzo e quarto set giocati poi a mille. Nel recupero della quarta giornata di andata la Giò Volley ha battuto una delle dirette concorrenti per la zona alta della classifica. Tutte le ragazze, partite contratte e fallose nel primo set, hanno cambiato volto alla partita, grazie a un atteggiamento diverso in attacco. E’ emersa la voglia di vincere del gruppo. Aprilia con i 6 punti in quattro giorni sale al secondo posto in classifica proprio con Marsala, la graduatoria è quanto mai equilibrata, in due punti sono raccolte ben sette squadre.
CAMBIATO PELLE Il commento del tecnico Tonino Federici. “Devo dire brave e ancora brave alle mie ragazze, che hanno cambiato decisamente pelle e atteggiamento tattico, seguendo le direttive dalla panchina. Dal secondo abbiamo modificato muro e attacco, ci hanno messo testa e cuore, in pochi credevano alla rimonta. Ora pensiamo a una partita alla volta, sono contento della parte mentale”. Sulla stessa linea Deborah Liguori, premiata miglior giocatrice. “Siamo state brave a non mollare e a cambiare testa, lo scatto è stato mentale. Stiamo lavorando sodo e i risultati si vedono, una vittoria che ci voleva”.
Domenica altra partita molto difficile, a Roma, contro Volley Group, dove le gialloblu sono chiamate a confermare il buon trend dell’ultimo periodo.

Primo set tutto a vantaggio delle siciliane che hanno giocato in maniera impeccabile, ottima ricezione e perfetta correlazione muro-difesa, soprattutto avendo una M’Bra in formato super, autrice di 8 punti. In casa Aprilia non ha funzionato quasi nulla (9-13, 16-21), dalla costruzione del gioco ai tanti errori diretti, ben 9. La squadra di casa non è riuscita replicare in contrattacco. Nel secondo Aprilia torna in campo con un piglio differente, mette a posto cambiopalla e costruzione del gioco, é punto a punto fino al 15-16, poi Marsala, complice qualche errore di troppo apriliano, vola sul 15-21, un parziale negativo che avrebbe potuto tagliare le gambe e invece è emerso il carattere e la voglia di non mollare, ecco la rimonta 18-20 e poi il cambio sul 23-23. Parziale di 10-3 e Aprilia che raggiunge la parità (25-23). Nel terzo ecco un’Aprilia che gioca in maniera perfetta, galvanizzata dal finale del set precedente. Perfetta muro-difesa, micidiale in attacco sia da banda, sia al centro, dall’altra parte Marsala cala in attacco (7 errori diretti e 3 battute), la squadra di Federici (12-8, 22-14) tiene anche M’Bra in attacco. A tutto gas anche nel quarto, la Giò Volley continua inesorabile la marcia giocando una bellissima pallavolo (8-3, 16-7), attenta e di grande concretezza, Marsala cala in attacco e continua a commettere errori in attacco, Aprilia esulta.