Giulia Ghiretti
A Busto Arsizio ritocca il miglior tempo, che già le apparteneva

Le Paralimpiadi di Rio de Janeiro non sono poi così lontane e Giulia Ghiretti, con il pass già in tasca, inizia alla grande il percorso di avvicinamento all’appuntamento a cinque cerchi. Con una novità: la nuotatrice tesserata Ego Nuoto, è infatti la prima atleta paralimpica a far parte del gruppo sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato. Un riconoscimento importante per la nuotatrice parmigiana, argento mondiale in carica nei 100m rana.

Domenica, in gara a Busto Arsizio (Varese), per il VI campionato regionale lombardo, Giulia ha dimostrato, al primo appuntamento del 2016, di essere già in ottima forma. È suo infatti il 3’57”77 nei 200 misti con cui non solo ha sbaragliato la concorrenza, ma anche migliorato il record italiano che già le apparteneva. La Ghiretti ha vinto anche nei 50 stile libero, dove ha ripetuto il suo personale di 51”81. L’appuntamento era valido per la conquista dei pass europei (30 aprile-7 maggio) e olimpici (Rio, 7-18 settembre) che Giulia ha già ottenuto.

Tolta la cuffia, la soddisfazione dell’atleta è lampante: “Sono sorpresa soprattutto del record nei 200m misti – ammette -. Alla vigilia volevo dare il massimo, ma certamente, in questo momento della preparazione, non pensavo di migliorare il tempo: è un buon segnale in ottica futura. L’importante, adesso, è continuare con questa intensità gli allenamenti (agli ordini degli allenatori Massmiliano Tosin e Micaela Biava, ndr)”. Prima, però, l’impegno universitario: febbraio è sessione di esami e domani la nuotatrice, che vive a Milano dove studia ingegneria biomedica, dovrà affrontarne già uno.

Il prossimo appuntamento è a Reggio Emilia, il 27 e il 28 febbraio, per i Campionati italiani assoluti invernali: un’occasione unica, per i suoi tifosi parmigiani, di vederla gareggiare dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here