Nathalie Boy De La Tour
Nathalie Boy De La Tour

Nathalie Boy De La Tour è la prima presidente donna di uno dei più grandi campionati di calcio professionistico europei, per quattro anni sarà lei a guidare la Ligue de Football Professionnel (LFP).

Boy De La Tour, 48 anni, ha già lavorato con la ‘Football Foundation’, che promuove il gioco nelle comunità e prende il posto di Frederic Thiriez che si è dimesso il mese scorso dopo 14 anni di carriera. Precedentemente è stata anche membro del consiglio di amministrazione della LFP, l’organo di governo del calcio professionistico in Francia. L’elezione di Boy de la Tour arriva un po’ a sorpresa, inizialmente non era stata candidata, ma dato lo stallo è emersa come esponente della LFP, che sovrintende le 40 società professionistiche nei primi due campionati di Francia.

Le divisioni tra i top club, tra cui Paris Saint-Germain, Lione e Marsiglia e i minori sono tra le prime sfide che aspettano la neo presidente. “Sono molto felice di essere in mezzo a voi, stupita ed emozionata”, ha subito dichiarato Nathalie Boy De La Tour. “Non è un’elezione che aspettavo, ora sono estremamente felice e spero di soddisfare tutte le aspettative.”

Il suo ruolo sarà comunque più a titolo onorario, come da statuto della LFP riformato all’inizio di quest’anno, il vero potere è stato trasferito al direttore generale esecutivo Didier Quillot, ma sicuramente farà sentire la sua voce. “E ‘una donna meravigliosa che ha avuto una grande carriera nelle più grandi società di consulenza e vi posso assicurare che non sarà una figura di apparenza come alcuni hanno da dire”, ha detto il presidente de En Avant de Guingamp, Desplat, “Non avrei mai potuto votare per Raymond Domenech. Lui è uno che riporta alle ore più buie del calcio francese.”

Il presidente della Federcalcio francese Noel Le Graet ha accolto con favore la nomina di “una donna intelligente”, che “calma gli eccessi di certi uomini appassionati. Conosce il funzionamento della Federazione e della Lega, lei è piena di umanità, saggezza, penso che sia una buona scelta”, ha detto.

“Abbiamo un buon presidente, una donna a capo del calcio, che porta freschezza”, ha aggiunto Bernard Caiazzo, manager del Saint-Etienne e presidente della Premiere Ligue, l’unione dei grandi club della Ligue 1.