Un nuovo capitolo del Trofeo Italiano Velocità Montagna è pronto a scriversi ed il prossimo fine settimana i pretendenti alla zona nord, della serie tricolore, si daranno appuntamento all’edizione del cinquantennale del Trofeo Vallecamonica.

Meglio nota nell’ambiente con il nome di Cronoscalata Malegno – Borno l’appuntamento valido per il TIVM vedrà schierarsi ai nastri di partenza anche Denis Mezzacasa, alla guida della Formula Renault 2000 seguita sul campo dal Team Aralla, protagonista di un inizio di annata che lo ha visto primeggiare prima sul Costo ed accarezzare il secondo a Verzegnis, mancandolo per soli nove decimi ma chiudendo la trasferta sul terzo gradino del podio.

Un avvio promettente che conferma l’ottimo stato di forma del portacolori di Xmotors Team.

“Siamo al terzo appuntamento del TIVM” – racconta Mezzacasa – “ed arriviamo a questo fine settimana con un passo decisamente positivo, calcolando che nelle due precedenti uscite abbiamo portato a casa una vittoria, al debutto stagionale sul Costo, ed un terzo posto che, per un soffio, non è stato un secondo. Questo conferma l’ottimo lavoro che stiamo svolgendo assieme al Team Aralla perchè è solo grazie al loro supporto che stiamo trovando la quadra. La vettura ha migliaia di regolazioni possibili e senza di loro questi risultati non sarebbero arrivati.”

Un ritorno in Lombardia per il pilota di Agordo, già protagonista su questo tracciato nelle scorse stagioni e deciso a puntare alle posizioni di vertice, per continuare il proprio trend positivo.

“Due anni fa abbiamo vinto la nostra classe qui” – sottolinea Mezzacasa – “al termine di una lotta molto accesa. Eravamo tutti in pochi decimi ma, alla fine, ce l’abbiamo fatta. Partiremo da quella vittoria per darci la carica e per spingere al massimo. Siamo messi molto bene per quanto riguarda il campionato e vogliamo continuare su questo passo. La stagione è ancora molto lunga perchè, dopo questa, mancheranno altre quattro gare. Non siamo ancora a metà.”

Una salita storica, la prima edizione è datata 1964, che incrocerà, anche quest’anno, i destini dei protagonisti del TIVM e di quelli in lizza per il Campionato Italiano Velocità Montagna.

“Le gare concomitanti sono sempre molto interessanti” – conclude Mezzacasa – “perchè ci si confronta con quelli in lotta per il CIVM. Il livello della sfida si alza parecchio. La salita mi piace tantissimo, è molto veloce ed è caratterizzata da curvoni da percorrenza che si adattano alla nostra vettura. Pecchiamo un po’ di cavalleria ma sono molto fiducioso, un po’ meno nelle previsioni meteo. Ci troveremo tutti con il naso alto, a guardare che succede. La vettura è performante ed io devo solo farci strada, spingendo forte. Ho ancora tanta esperienza da fare. Grazie di cuore al presidentissimo Francesco Stefan, per il sostegno di Xmotors Team, ed al Team Aralla, per il supporto tecnico. Grazie a tutti i nostri partners e che vinca il migliore.”