Quagliarella (youtube)
Quagliarella, i tifosi del Toro non hanno gradito

Quagliarella, nato a Castellamare di Stabia ed ex giocatore del Napoli, mercoledì – dopo aver quasi fatto gol su colpo di testa- segna un rigore contro il Napoli, e si scusa verso la curva dei tifosi. Oggi i tifosi del Torino lo accolgono con striscione nel quale lo invitano ad andarsene. Premesso che Quagliarella ha cambiato più squadre che fidanzate, e quindi diventa anche difficile diventare bandiere (ha giocato 4 anni nella Juve, anche se l’anno scorso ha contribuito alla vittoria in un derby dopo 20 anni, evento storico), la situazione sta diventando ridicola.

Se esulti sei un ingrato; se non esulti non sei traditore: come la metti finisce male. E tanto più male finisce se i tuoi familiari vivono a Napoli: capisco Quagliarella, è una sorta di istinto difensivo, non così sviluppato però da impedirti di segnare un rigore contro la squadra probabilmente del suo cuore, se non avesse fatto il calciatore. La Lega imponga esultanza obbligatoria a questo punto, almeno risolviamo sul punto una volta per tutte (è un paradosso, lo so, ma la situazione ormai è paradossale).

Alessandro Tozzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here