A meno di un mese dalla disputa del primo round, il Campionato Italiano Trial e MiniTrial è pronto ad affrontare il secondo appuntamento stagionale. Sabato 22 e domenica 23 maggio, la massima espressione delle due ruote trialistiche in Italia farà tappa a Gualdo Tadino (Provincia di Perugia) con l’intento di riaffermare gli elementi di successo emersi in questo primo scorcio di 2021. L’adesione-record di oltre 170 piloti sincera la buona riuscita di alcune novità improntate dal Comitato Trial FMI per l’anno nuovo, con la trasferta umbra prevista dal calendario destinata ad offrire ulteriori spunti d’interesse. Grazie all’ottimo lavoro organizzativo del Moto Club Gualdo Tadino con il patrocinio del Comune e delle autorità locali, il secondo round si profila dall’elevato tasso tecnico per tutte le categorie in gara.

Sul percorso di gara della montagna gualdese con 12 zone da ripetere per 2 giri, si ripartirà dai verdetti espressi dal primo round tenutosi a Ceranesi. Nella top class TR1 si presenterà da capo-classifica di campionato Matteo Grattarola (Beta Factory Trial), il quale dovrà tuttavia vedersela nella corsa alla vittoria dai combattivi Luca Petrella (GASGAS Farioli) e Gianluca Tournour (GASGAS Factory Racing Team). Un occhio di riguardo anche ai giovani Lorenzo Gandola (Beta Factory Trial), Andrea Riva (Team TRRS Italia), Carlo Alberto Rabino (Beta Rabino Sport) e Mattia Spreafico (Sherco), potenziali protagonisti del fine settimana. Come per il primo round, anche in questa circostanza si registra l’adesione di numerosi piloti stranieri di comprovata esperienza mondiale, impreziosendo sempre più il tasso tecnico della competizione. Questo il caso dell’ex vice-iridato TrialGP Jeroni Fajardo (Sherco), vincitore della graduatoria Internazionale al Pro Park, e di Jaime Busto, con la Vertigo nella top-3 mondiale 2020. Al via anche Alex Canales (Sherco), Arnau Farrè (Scorpa), i portacolori Gerard Trueba e Aniol Gelabert più il giapponese Yohito Takeda su Vertigo.Nella TR2 sarà invece Luca Corvi (GASGAS) a difendere la leadership conquistata a Ceranesi a scapito della coppia del Team TRRS Italia formata da Andrea Gabutti e Manuel Copetti. Nelle altre classi, primati di Alessandro Nucifora (TR3), Mirko Pedretti (TR3 125), Paolo Ruffoni (TR3 Open), Valter Feltrinelli (TR4), con la graduatoria Femminile che rappresenta il fiore all’occhiello del fine settimana con diverse legittime pretendenti alla vittoria. In trionfo nel primo round, la giovanissima Andrea Sofia Rabino (Beta Rabino Sport) punterà a ripetersi, rinnovando il confronto con la Campionessa in carica Martina Gallieni (Team TRRS Italia) e altre due trialiste già #1 della serie tricolore: Sara Trentini (Vertigo) ed Alex Brancati (GASGAS), al rientro dopo il trionfale biennio 2018-2019.

Nel contesto del Campionato Italiano Trial, non mancherà l’apporto del Trial Challenge GASGAS dedicato ai piloti che partecipano alla serie con una TXT di qualsiasi anno e modello in 8 differenti categorie, con la peculiarità dell’iscrizione gratuita e premi in palio a fine gara e campionato.

In abbinamento ai “grandi” dell’Italiano Trial, di scena a Gualdo Tadino anche il secondo appuntamento stagionale del Campionato Italiano MiniTrial riservato ai giovani talenti di almeno 8 anni di età. Sei zone dedicate, da ripetere per 3 giri, vedranno in azione un buon numero di ragazze e ragazzi, sincerando una rinnovata spinta propulsiva all’attività giovanile già registratasi con il primo round disputatosi a Ceranesi. Al comando delle rispettive graduatorie di appartenenza si presenteranno Alberto Brandani (MiniTrial A), Etienne Giacuzzo (B), Fabio Mazzola (C), Ivan Mezzogori (D), Gabriele Racca (Open) ed Erica Bianchi (Femminile B), al via con il chiaro intento di maturare una proverbiale esperienza formativa per il futuro, il tutto in un palcoscenico di prim’ordine.