Oggi l’Ambasciatore della Repubblica dello Sri Lanka, Mr Sisira Senavirathne, ha visitato la sede del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, a Castelporziano. L’occasione è nata dalla presenza in casa gialloverde, risalente ormai al novembre 2019, di due giovani velocisti srilankesi, Yupun Abeykoon Mudiyanselage e Vinura Lakmal Galolu Kankanamalage, che vivono a Castelporziano e si allenano sotto la guida tecnica di Claudio Licciardello (ex quattorcentista semifinalista olimpico a Pechino 2008 e medaglia d’argento individuale e oro in staffetta agli Europei indoor di Torino 2009).

In Italia rispettivamente dal 2015 e 2018 e tesserati per l’A.S.D. Atletica Futura Roma, i due atleti erano in cerca di un’adeguata collocazione tecnico-logistica per crescere ulteriormente, e le Fiamme Gialle, a conferma della vocazione internazionale del loro Centro Sportivo e della volontà di collaborare concretamente con il tessuto connettivo costituito dalle altre società del territorio, hanno immediatamente risposto all’appello, mettendo a disposizione dei due giovani tutte le loro strutture tecniche e logistiche e uno dei loro migliori allenatori.

Sotto la guida di Licciardello, Abeykoon Mudiyanselage ha migliorato, tra la scorsa estate e questo inverno, pur con le poche gare a disposizione, tutti i propri PB (10”16 sui 100m, 21”35 sui 200m e 6”59 sui 60m indoor), e lo stesso ha fatto Galolu Kankanamalage, più proiettato verso i 400m (47”19 lo scorso anno a Trieste); entrambi sono entrati nella fase clou della preparazione che li vedrà partecipare, con la nazionale del loro Paese, alle prossime Olimpiadi di Tokio.

All’arrivo a Castelporziano l’Ambasciatore Senavirathne è stato accolto dal Comandante del Centro Sportivo, Gen.B. Flavio Aniello e dal Comandante del Gruppo Polisportivo Fiamme Gialle, Gen.B. Vincenzo Parrinello. Presenti il Presidente Onorario dei Gruppi Sportivi Fiamme Gialle, Gen.D. Gianni Gola, il Consigliere Nazionale CONI, Kelum Perera e il dirigente della società Atletica Futura, Pino Colecchia. L’Ambasciatore, nel rispetto delle vigenti normative anti Covid-19, dopo un breve briefing sulla storia e il funzionamento delle varie discipline sportive delle Fiamme Gialle è stato accompagnato a visitare gli impianti sportivi (pista, palestra polifunzionale, piscina, pistino coperto e gabinetto fisioterapico) a disposizione degli atleti. La visita si è conclusa con un pranzo a cui hanno partecipato gli atleti.

L’Ambasciatore Senavirathne, nel congedarsi, ha usato parole di ringraziamento e apprezzamento per quanto fatto in questo periodo dalle Fiamme Gialle per i suoi giovani connazionali, sottolineando l’importanza non solo sportiva, ma soprattutto sociale ed umana, e il messaggio di inclusione e universalità insiti nello sport, di cui l’esperienza di Abeykoon Mudiyanselage e Galolu Kankanamalage è testimonianza.