Irene Vecchi
Irene Vecchi

Si è fermata per mano della fortissima ucraina Kharlan (che si è poi piazzata al primo posto) la corsa di Irene Vecchi nella prova di Coppa del Mondo post-pasquale disputata a Seul (in Corea del Sud). La sciabolatrice toscana (nella foto di Augusto Bizzi) ha perso 15-13 negli ottavi di finale e si è piazzata al 14esimo posto, fornendo comunque una buona prestazione che l’ha vista mettere in fila precedentemente prima l’italostatunitense Francesca Russo (15-12) e poi la cinese Qian Jiarui, piegata 15-9.

Rientrando in Italia, è stato tempo di prove a squadre sia per la sciabola che per la spada maschile, di scena in quel di Reggio Emilia. I primi hanno riconfermato il loro posto in serie A2 anche per la prossima stagione piazzandosi al quinto posto: Emanuele Marronaro, Edoardo Ramunno, Lorenzo Ottaviani e Riccardo Pucci sono stati autori di una buona prova, ma sono stati stoppati all’ingresso nelle semifinali dalla Lazio Scherma Ariccia che si è imposta per 45-36. Non è andata bene agli spadisti: Riccardo De Maria, Lorenz Lauria, Andrea Meuti e Leonardo Luongo hanno perso lo spareggio con Casale, si sono piazzati al 14esimo posto e sono retrocessi in B1.

Sempre a Reggio Emilia è andata in scena la quarta prova paralimpica in cui Gianmarco Paolucci è stato protagonista di un bel doppio successo che ne conferma il crescente spessore: il giovane atleta tuscolano si è imposto sia nel fioretto che nella sciabola della categoria B. Nella categoria A, invece, va segnalato il positivo terzo posto nel fioretto di Manuela Lanari che si è invece piazzata sesta nella prova di sciabola.
Infine il fiorettista brasiliano Guilherme Toldo ha vinto un’importante gara nazionale in Brasile, imitando la sua connazionale Ana Beatriz Di Rienzo Bulcao e qualificandosi ai Giochi Panamericani.