Il Flamengo (popolo club di calcio brasiliano) ha voluto rappresentare sul sito, con una “foto-memoria” (10 maglie come il numero delle vittime con una aureola dorata a esprimere il fatto che si trattava di giovani “angeli” – venuti a mancare), la tragedia avvenuta nel centro sportivo “Urubu’s nest”, nella zona ovest di Rio de Janeiro. un incendio che ha distrutto glialloggi dei giovani calciatori del club brasiliano. in totale dieci morti e tre feriti gravi. Le vittime dell’incendio sono atleti delle selezioni giovanili del club fra i 14 e i 17 anni. Le madri di alcuni atleti che si allenavano all’Urubu’s Nest di Rio de Janeiro hanno riferito che l’allenamento di questo venerdì era stato cancellato, fatto che ha permesso ai giovani calciatori che vivono a Rio di tornare alle loro case per dormire. In questo modo, solo gli atleti venuti da fuori sono rimasti nella struttura durante la notte. “Se oggi ci fosse stato un allenamento, la tragedia sarebbe stata molto più grande”, ha detto una madre.
Il vice-presidente brasiliano, Hamilton Mourao, ha espresso un “profondo” dolore per la tragedia. “Come tifoso e sportivo, sono solidale con le famiglie, il club e il popolo rosso-nero“, ha scritto su Twitter.
La leggenda del calcio Pelé ha espresso il proprio dolore per la tragedia dell’incendio nel centro di allenamento del Flamengo a Rio de Janeiro, che ha provocato 10 morti e tre feriti, sottolineato che oggi è “un giorno triste” per il calcio in Brasile. “La mia giornata è iniziata con la notizia dell’incendio del centro di allenamento del Flamengo. Un luogo dove i giovani inseguono i loro sogni. È un giorno molto triste per il calcio brasiliano”, ha scritto Pelé su Twitter.