Sarà Frosinone ad aprire la sequenza degli eventi finali relativi ai Centri CONI avviati nella nostra regione. Partiti all’inizio di febbraio per “contaminare” i giovanissimi con nuove proposte sportive, grazie alla collaborazione con le Federazioni e le Società sportive del territorio, dopo quattro mesi il percorso si interrompe con la fine dell’anno scolastico e si tirano le somme. Il progetto ha riscosso un buon successo in termini numerici. In tutti i Centri sono stati approntati programmi di attività sportiva attraverso la rotazione dei bambini/ragazzi delle diverse società partecipanti, mentre la formazione dei tecnici, per ottenere un risultato ottimale, è stata affidata a docenti formatori regionali sui temi della multilateralità, variabilità, multisportività e sul gioco come strumento di apprendimento.

Le sedi: Frosinone 1 e 2 n. partecipanti 126 (trampolino elastico, aikido, rugby, pallavolo, pallacanestro, tiro con l’arco); Latina 1 e 2 n. partecipanti 127 (pallavolo, pallamano, calcio, pallacanestro, taekwondo, tennis); Roma 1 n. partecipanti 41 (atletica, badminton, floorbal, pallavolo, scherma, judo, karate); Roma 2 n. partecipanti 45 (tennis, rugby, ginnastica artisctica); Roma 3 n. partecipanti 54 (pallavolo, calcio); Roma 4 n. partecipanti 58 (nuoto, calcio, tennis, beach volley)