ph mimmo perna
ph mimmo perna

Al termine della seconda giornata di eliminatorie, quella riservata alle batterie e ai primi recuperi, la nazionale under 18 si porta in avanti già con 9 barche: 2 in finale (quattro con e otto maschile); 3 in semifinale (quattro di coppia maschile, quattro di coppia e due senza femminile) e 4 ai quarti di finale (singolo e doppio maschile, singolo e doppio femminile). Le restanti 4 barche (due senza e quattro senza maschile, quattro senza e otto femminile) per proseguire verso le finali di domenica 6 agosto dovranno superare lo scoglio dei recuperi in programma domattina insieme ai quarti di finale. Le barche finaliste sono, quindi, il quattro con, di Leonardo Apuzzo, Federico Dini, Aniello Di Ruocco, Aniello Sabbatino e Riccardo Zoppini al timone, che oltre a vincere ha fatto segnare, con il crono 6.23.66, anche il miglior tempo (nella seconda batteria hanno vinto gli USA con 6.24.76). La seconda finalista è l’otto maschile, di Antonio Schettino, Alberto Vincenti, Andrea Carando, Giovanni Mammarella, Matteo Bonetti, Gennaro Di Mauro, Luca Zemolin, Giulio Acernese e Leonardo Macchi al timone, che nella propria batteria si è piazzato al secondo posto dietro alla Gran Bretagna, prima.

Semifinale, invece, per il quattro di coppia maschile, di Leonardo Radice Karoschitz, Nunzio Di Colandrea, Gabriele D’Alfonsi e Danilo Amalfitano, che ha vinto mettendosi alle spalle, al termine di una gara avvincente, la Grecia, anch’essa in semifinale, e l’Australia rimandata ai recuperi. Le altre due barche semifinaliste sono femminili: il due senza di Vittoria Tonoli e Laura Meriano, seconde dietro alla Grecia e con il terzo miglior tempo di qualifica, e il quattro di coppia, formato da Sofia Tanghetti, Laura Pagnoncelli, Greta Martinelli e Maria Ludovica Costa, terzo dietro a Germania, prima, e Gran Bretagna, seconda. Fin qui i risultati ottenuti dalle batterie di oggi, mentre sono approdati ai quarti di finale, dai ripescaggi, il singolo maschile (Niels Torre), secondo nel suo recupero, e quello femminile (Alessandra Kushnir), primo. I due singoli, insieme ai doppi maschile e femminile, affronteranno domani i quarti di finale dai quali solo tre equipaggi potranno proseguire verso le finalissime in programma domenica.

Sempre domani, con inizio alle 8.57 italiane, affronteranno i recuperi il due senza e il quattro senza maschile e il quattro senza e l’otto femminile. Il programma della terza giornata prevede: la prima parte di recuperi dalle 8.51 italiane fino alle 10.18; i quarti di finale dalle 10.30 alle 11.12; alle 11.21 il recupero dell’otto femminile; dalle 11.27 alle 12.12 italiane si disputeranno gli ultimi quarti di finale. Sabato 5 agosto sono previste tutte le semifinali e le finaline, mentre domenica 6 agosto dalle 9.30 locali (8.30 italiane) alle 10.42 si disputeranno le finali B, dal settimo al dodicesimo posto, mentre a seguire con inizio alle 11.00 locali sono programmate le finali che assegneranno le medaglie e i 13 titoli di campione del mondo junior in palio (6 femminili e 7 maschili).