Con l’arrivo dell’autunno torna anche il Campionato di serie A, pronto per allietare i weekend degli italiani.
Si parte con Fiorentina – Torino. I presupposti della Viola per ricominciare bene ci sono, grazie ai colpi di mercato di questa estate, soprattutto contro un Toro che ha stentato un pochino nei suoi impegni settembrini. Il pari con la Pro Patria e la sconfitta con la Pro Vercelli sono stati un campanello d’allarme recepito subito da Giampaolo che però non poteva contare dei nazionali durante queste sfide. Favoriti quindi i toscani con 1.90, 3.75 per il pareggio e 4.33 per il Toro.
Passiamo a Hellas Verona – Roma. Sulla carta i Giallorossi sono più forti sotto ogni punto di vista, inutile negarlo, eppure ci sono parecchi fattori che mettono a rischio il loro successo. A partire dallo scarso rinnovamento del progetto tecnico, con l’unico nuovo acquisto rispetto allo scorso anno che è stato Pedro. È giusto ricordare anche lo storico recente di questo confronto: la Roma ha vinto gli ultimi 4 incroci, imponendosi qui al Bentegodi per due volte di fila coi punteggi di 0-1 e 1-3. C’è però un certo equilibrio fra le due compagini, secondo i bookmakers: 3.75 per il Verona, 2.02 per la Roma, 3.63 per il pareggio.
Spostiamoci ora su Parma – Napoli. C’è tanta attesa intorno alla squadra di mister Rino Gattuso che si presenta ai nastri di partenza del campionato come possibile outsider. Alle pendici del Vesuvio sono arrivati per ora solo Amir Rrahmani (Verona), Andrea Petagna (dalla Spal) e Victor Osimhen, quest’ultimo acquistato dai francesi del Lille per 80 milioni di euro e diventato di conseguenza l’acquisto più oneroso nella storia del club campano ma a Castelvolturno non dovrebbero essere gli unici volti nuovi. Il Parma, invece, arriva allo start del nuovo campionato con poche novità ma importanti: nella panchina ducale, infatti, ci sarà Fabio Liverani che ha preso il posto di D’Aversa. Le quote: 1.65 per il Napoli, 5.50 per il Parma, 4.25 per il segno X.
Scontro salvezza, intanto, tra Genoa e Crotone. Può sembrare strano dirlo già alla prima giornata, ma per qualità delle rose e rendimento dello scorso massimo torneo, è logico etichettare le due realtà come papabili a scendere di categoria. A testimonianza di come questa sia una gara tra rivali qualitativamente limitate, c’è anche lo storico dei match passati: di 13 precedenti solo quattro si sono tenuti nel massimo campionato. Il Grifone è in netto vantaggio nello score complessivo con 7 affermazioni a fronte di una sola sconfitta. Le ultime tre gare sono state vinte dai liguri con lo stesso risultato di uno a zero. Strafavorito il Genoa con 1.95, 3.60 per il pareggio e il Crotone sale a quota 4.03.
Eccoci arrivati a Sassuolo – Cagliari. Le prospettive delle due squadre sono pressoché identiche, visto che tutte e due mirano a ribadire la bella stagione passata. I sardi erano stati la rivelazione di inizio anno, salvo poi concedersi una lunga pausa da metà torneo in poi a causa della quale erano scivolati molto in classifica. Per i Neroverdi invece ennesima stagione all’insegna dell’operosità, snobbati da tutti e con un 8o posto finale che li ha visti a una sola posizione di distanza da quelle che valevano l’Europa. Il divario dal Napoli 7o è stato importante, ma è maturato solo a obiettivi ormai sfumati, quando si era capito che gli emiliani non potessero ambire matematicamente al contesto continentale. Le quote: 2.00 per il Sassuolo, 3.75 per i sardi, 3.85 per il pareggio.
Proseguiamo con Juventus – Sampdoria. Sarà la prima gara ufficiale della Vecchia Signora con Andrea Pirlo in panchina, l’inizio di una nuova era dopo le scelte “sicure” di Max Allegri e Maurizio Sarri, due allenatori navigati e vincenti scelti per il loro blasone nazionale e non. Il compito dell’ex prodigio Azzurro sarà alquanto difficile visto che dovrà ridare vigore ed entusiasmo ad un ambiente logorato dai risultati mediocri dello scorso finale di stagione. Favorita in campo, ovviamente, la Juve con 1.30, quota 6.00 per il pareggio e la Doria schizza a quota 12.00.
Terminiamo per oggi con Milan – Bologna. Il Milan ha saputo spostare la propria attenzione sulla difesa quando è diventato necessario e non ha rischiato nulla. Il Felsinei invece hanno potuto giocare solo due amichevoli, per altro con rivali di basso rango. Col Feralpisalò la sola vittoria, per 2-0, prima del pari a reti bianche contro l’Entella. Entrambe le gare si sono tenute al Dall’Ara, mentre in trasferta c’è da chiudere una striscia di 3 sconfitte filare in chiusura di Serie A scorsa. Le quote: 1.60 per il Milan, 6.00 per il Bologna, 4.35 per il pareggio.

Firoentina – Torino 19/09 ore 18.00
Quote: il segno 1 è quotato a 1.90; il segno X a 3.75; il segno 2 a 4.33.
Pronostico: Under 2.50.

Hellas Verona – Roma 19/09 ore 20.45
Quote: il segno 1 è quotato a 3.75; il segno X a 3.63; il segno 2 a 2.02.
Pronostico: 1X.

Parma – Napoli 20/09 ore 12.30
Quote: il segno 1 è quotato a 5.50; il segno X a 4.25; il segno 2 a 1.65.
Pronostico: 2.

Genoa – Crotone 20/09 ore 15.00
Quote: il segno 1 è quotato a 1.95; il segno X a 3.60; il segno 2 a 4.03.
Pronostico: 1.

Sassuolo – Cagliari 20/09 ore 18.00
Quote: il segno 1 è quotato a 2.00; il segno X a 3.85; il segno 2 a 3.75.
Pronostico: Over 2.50.

Juventus – Sampdoria 20/09 ore 20.45
Quote: il segno 1 è quotato a 1.30; il segno X a 6.00; il segno 2 a 12.00.
Pronostico: Under 2.50.

Milan – Bologna 21/09 ore 20.45
Quote: il segno 1 è quotato a 1.60; il segno X a 4.35; il segno 2 a 6.00.
Pronostico: 1.