Breaking2 (legata al brand Nike) ha optato per un anello fisso di 2,4 km
Breaking2 (legata al brand Nike) ha optato per un anello fisso di 2,4 km

La Porta di Brandeburgo a Berlino, la Heartbreak Hill a Boston, la zona intorno al fiume a Londra, Il ponte di Verrazano-Narrows a New York e l’ampia distesa del lago Michigan: sono solo alcune delle caratteristiche salienti dei percorsi di maratona più famosi al mondo. Ogni anno, centinaia di runner si allenano per affrontarli, preparandosi non solo alla difficoltà del coprire la distanza di 26,2 miglia (42 km), ma anche alle particolari condizioni climatiche e al fondo stradale di ognuna.

La maggior parte dei runner si accontenta di coprire la distanza. Eliud Kipchoge, Lelisa Desisa e Zersenay Tadese, gli atleti coinvolti nella Nike’s Breaking2, hanno un obiettivo più ambizioso: scendere sotto la barriera delle due ore. Dopo aver esplorato il mondo alla ricerca della location più adatta, la squadra Breaking2 (legata al brand Nike) ha optato per un anello fisso di 2,4 km all’interno del complesso dell’Autodromo Nazionale Monza. (fonte Sporteconomy)