Giulio Maria Papi contro Porto Torres

Arrivano importanti conferme nella definizione dei rapporti di forza tra le squadre pretendenti ad un posto nei playoff, dopo la terza giornata di stagione regolare nel campionato di Serie A di pallacanestro in carrozzina. Nel turno giocato sabato 13 novembre, l’ultimo dell’anno solare prima della sosta dedicata a Supercoppa Italiana, Campionati Europei per nazionali (dal 4 dicembre) e festività natalizie, si registra la netta vittoria della Briantea84, e i preziosi successi di Treviso (sempre nel Girone A), di S. Stefano nel tiratissimo derby contro l’Amicacci e di Firenze in trasferta sul campo della Dinamo (nel Girone B). A due giornate dal giro di boa della stagione regolare, le due classifiche raccontano quindi di un Gruppo A particolarmente equilibrato, con Treviso che si presenta come prima sfidante di Padova per la seconda piazza, e di un Gruppo B guidato, come da pronostico, dalla coppia S. Stefano – Amicacci.

E proprio il derby dell’Adriatico tra le due storiche rivali è stata la partita certamente più attesa e alla fine più spettacolare della giornata: nella riedizione della recentissima semifinale di Coppa Italia, giocata venerdì scorso a Grottaglie e vinta dai marchigiani, si è assistito ad un match non troppo dissimile da quello andato in scena in Puglia, con l’Avis S. Stefano sempre avanti nel punteggio e la Deco Metalferro a tentare a più riprese la rimonta: il 9 a 0 degli abruzzesi in apertura di ultimo quarto ha apparecchiato la tavola per un lungo testa a testa finale, nel quale però qualche imprecisione di troppo degli ospiti (grave quella di Beginski sul -3 nell’ultimo minuto di gioco) e una giornata complessivamente non brillantissima al tiro dei propri principali attaccanti (Berdun chiuderà con 8/21 dal campo) hanno permesso ad un tenace S. Stefano di avere la meglio 63 a 60. Tra i migliori, e non è la prima volta, il centro azzurro Enrico Ghione, che sfiora la doppia doppia con 19 punti e 9 rimbalzi, e Dimitri Tanghe, che sigilla la partita con un pesantissimo canestro nel finale.

Sempre nel Girone B, prima storica vittoria in Serie A della Menarini Wheelchair Firenze, che passa sul campo della Dinamo Lab Banco di Sardegna 62 a 55. I toscani si confermano squadra rivelazione di questo inizio di stagione, dopo la bella prova all’esordio contro l’Amicacci: la Menarini parte meglio rispetto agli avversari, molto sotto ritmo in avvio di match, ma poi sa anche soffrire e gestire l’andamento dell’incontro da squadra matura. Dopo un controparziale della Dinamo a metà secondo quarto, quando i padroni di casa riescono anche a passare in vantaggio, Firenze riprende con lucidità il filo del discorso, seguendo con ordine il piano tattico e affidandosi al proprio pivot Da Silva (autore di una doppia doppia da 26 punti e 10 rimbalzi). Il resto lo fa il playmaking di livello di Giacomo Forcione, che mette a referto 14 punti e 5 assist ma che soprattutto rimane a lungo rebus irrisolvibile per la difesa avversaria. Nel 62 a 55 finale risultano insufficienti per i sardi i 23 punti dell’altro pivot in campo, Leandro De Miranda.

Nel Girone A vittoria netta della UnipolSai Briantea84 Cantù, che all’esordio stagionale al PalaMeda ha la meglio 88 a 34 sul GSD Porto Torres, fanalino di coda del raggruppamento e squadra con la differenza canestri peggiore della Serie A dopo tre giornate. I canturini sperano di scrollarsi così di dosso le scorie della sconfitta in finale di Coppa Italia della scorsa settimana, a sette giorni di distanza da una nuova sfida con il S. Stefano Avis, questa volta per la Supercoppa Italiana (il 21 novembre, sempre a Meda). La partita non ha storia fin dalla metà del secondo quarto, quando la Briantea84 cambia marcia e se ne va nel punteggio; troppo ampia la differenza di organico tra le due squadre. Miglior marcatore risulterà Giulio Maria Papi con 24 punti (12/19 dal campo) e 9 rimbalzi, mentre Filippo Carossino chiude con una doppia doppia da 18 punti e 11 assist; bene anche l’altro lungo Simone De Maggi, che segna 22 punti con 6 assist.

Ancora nel Girone A, da segnalare la seconda vittoria in campionato della neopromossa PDM Treviso, che quindi sale a quota 4 punti, affiancando le due favorite della vigilia Padova e Briantea: i veneti vanno a vincere in trasferta a Reggio Calabria contro la Farmacia Pellicanò 65 a 57, in un match condotto nel punteggio dal primo al quarantesimo minuto. I calabresi pagano percentuali dal campo troppo basse (38% da 2, 28% da 3) e non trovano contromisure per i due lunghi avversari Favretto – Demirovic, che combinano per 35 punti in due. Da segnalare tuttavia la doppia doppia del capitano di Reggio Ilaria D’Anna, che mette a referto 12 punti e 11 rimbalzi.