Cuesta e Dobboleta in azione durante la seconda partita tra Cagliari e Bologna (Photo Bass)

Cala tra venerdì e domenica il sipario sulla poule scudetto. Scelte da più di una settimana le formazioni, UnipolSai Bologna e San Marino, che da giovedì 12 agosto daranno vita alle Italian Baseball Series 2021, le ultime due partite della seconda fase dovranno stabilire la classifica finale dei due gironi, dalla quale effettuare gli accoppiamenti per il primo turno del torneo che promuoverà la seconda formazione italiana alla Coppa Campioni 2022. Per le due capo classifica saranno invece due gare di allenamento, anche se il San Marino ospiterà un Nettuno con il dente avvelenato. I laziali sono usciti dalla corsa scudetto a causa della inaspettata sconfitta in garadue contro Godo, ma venerdì e sabato (davanti alle telecamere di Fibs TV) cercheranno di dimostrare tutto il loro valore, anche in ottica della Final Four per un posto in Europa. Partito per il triplo A messicano Kurt Heyer, il manager nettunese Guglielmo Trinci schiererà la formazione migliore, con Pecci e Liguori lanciatori partenti. In attesa di Thiago Da Silva, che tornerà sul Monte Titano per aiutare la squadra a salire nuovamente sul tetto d’Italia, Doriano Bindi potrebbe dare la prima pallina a Luca Di Raffaele e a Henry Centeno. Numeri alla mano i sammarinesi sono la seconda forza della serie A (353 nel box, 1.31 sul monte), ma Mazzanti e compagni (304-1.97) possono contare su 21 fuoricampo, contro i 17 dei padroni di casa. Il manager del San Marino Doriano Bindi chiedere concentrazione: «Dobbiamo giocarle come abbiamo giocato sempre in questa stagione. Scendere in campo troppo rilassati non va bene, rischi anche di farti male. Dovremo mettere in campo la giusta grinta e determinazione. È chiaro, sappiamo già di essere qualificati alle Italian Baseball Series, ma ciò non vuol dire che saranno due gare da affrontare con minor attenzione».

Nel girone B, domenica, sarà battaglia tra Godo e Hotsand Macerata, dopo il pareggio nelle Marche. I romagnoli di Stefano Naldoni (222-3.65) hanno statistiche complessive peggiori degli avversari (265-3.36), ma hanno grinta da vendere e puntano al pareggio che permetterebbe di evitare la seconda del girone A.

A contendersi la posizione alle spalle dell’imbattuto e irraggiungibile UnipolSai Bologna (arrivato a 382 nel box, con 33 fuoricampo, 1.47mpgl) sono le cugine Parmaclima e Camec Collecchio, appaiate dopo i due primi scontri diretti disputati martedì scorso al “Nino Cavalli”. I ragazzi di Charlie Mirabal hanno evidenziato in gara1 le attuali difficoltà del monte italiano della formazione di Gianguido Poma (34 punti subiti nelle ultime tre partite) e nei due confronti casalinghi provano a fare il pieno, dando la pallina in gara2 a mister strike out Elkin Alcala (7-1, 2.00, 113so). I campioni d’Europa s’affiderà a Danny Rondon (2-2, 5.68). Dal punto di vista statistico sarà un bel duello da vedere, con Parma superiore in attacco (326 a 283), ma molto vicino al Collecchio sul monte (4.30 a 4.39). L’UnipolSai Bologna giocherà le ultime due gare della poule scudetto anche per la storia, per portarsi a 24 vittorie di fila nelle prime due fasi. Il Cagliari (238, 7.95) proverà a guadagnarsi la copertina con il primo successo della seconda fase.

Il programma della sesta giornata della poule scudetto

Gir. A: venerdì e sabato Camec Collecchio-Parmaclima; sabato (ore 16-21) UnipolSai Bologna-Cagliari.

Classifica: UnipolSai Fortitudo Bologna (10-0), 1.000; Camec Collecchio e Parma Clima (4-4), .500; Cagliari Baseball (0-10), .000.

Gir. B: venerdì e sabato San Marino-Nettuno (gara2 in diretta dalle 20,30 su Fibs TV, MS Channel e MS Sport, prepartita dalle 20); domenica (15-20,30) Godo-Hotsand Macerata.

Classifica: San Marino (9-1), .900; Nettuno BC 1945 (6-4), .600; Godo Baseball (3-7), .300; Hotsand Macerata Angels (2-8), .200.