Percorso netto confermato anche nel terzo impegno dell’Europeo di Bonn per l’Italia di Gilberto Gerali, che supera senza soffrire e senza strafare l’Austria per 10-1, battendo lo stesso numero di valide, 8, ma potendo contare su di una ‘potenza di fuoco’ decisamente superiore, con i fuoricampo di Maggi, Andreoli e Colabello, e su di un monte di lancio mai seriamente impensierito dalle mazze avversarie.