Circa 1200 iscritti, quasi 400 società rappresentate, oltre 300 i titoli in palio. Il più esperto è Angelo Squadrone del Marathon Club Pisa, classe 1929, che affronterà 1500 e 5000. E tra le donne, la veterana è Nives Fozzer, straordinaria lanciatrice classe 1930 della Nuova Atletica dal Friuli. Sono stati presentati questa mattina a Rieti, a Palazzo Potenziani, i Campionati Italiani Master in programma da giovedì 9 a domenica 12 settembre allo stadio Raul Guidobaldi.

Sabato scorso ha realizzato il record mondiale W50 del salto in lungo, a Mondovì, con la misura di 5,48. L’ex azzurra Maria Costanza Moroni che ha partecipato agli Europei di Budapest nel 1998, in forza al Gs Ermenegildo Zegna, è iscritta alla rassegna tricolore di Rieti, non soltanto nel lungo ma anche negli 80hs e nei 300hs. Tra gli altri nomi più noti, certamente c’è quello dell’ex portiere di serie A Lamberto Boranga (Olimpia Amatori Rimini) iscritto nel lungo SM75, e anche quello del decatleta Hubert Indra (Südtirol Team Club) che figura tra i partecipanti nei 100hs, triplo, disco e giavellotto SM60. Nives Fozzer (Nuova Atletica dal Friuli, SF90) è iscritta in cinque gare: peso, disco, martello, giavellotto, martello con maniglia corta. Tra gli atleti che in questa stagione hanno firmato migliori prestazioni italiani si possono citare Marco Mastrolorenzi (Romatletica Footworks) nell’alto e nell’asta SM60, Valter Rossi (Atl. Canavesana) nei 100 metri SM65, la sprinter Miriam Di Iorio (Unione Atl. Abruzzo) nei 100 e 200 SF55, Barbara Martinelli (Pro Patria Arc Busto Arsizio) nei 400 e 800 SF55, la saltatrice Maria Grazia Rafti (Liberatletica Roma) nel lungo e triplo SF70, le lanciatrici Pasqualina Proietti Pannunzi (Unione Atl. Abruzzo) nel peso e disco SF50, e Patrizia Aletta (Arca Atl. Aversa Agro Aversano) nel martello e nel martello con maniglia corta SF50.